Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Comune di Diano avrebbe versato all’Amat 14 milioni “ingiustamente”

Una situazione complessa quanto delicata che chiama in causa la Spa di Imperia

Diano Marina. Il Comune di Diano Marina dal 2000 ad oggi avrebbe versato ingiustamente all’Amat 14.723.802.03 euro per la fornitura dell’acqua. Tanti soldi.

Una situazione che si è trasformata in un terremoto tanto che la giunta comunale, nella seduta di ieri, ha autorizzato il sindaco Giacomo Chiappori a costituirsi e resistere in giudizio ed eventualmente a promuovere domande riconvenzionali e giudizi arbitrari in nome e per conto del Comune davanti al Tribunale di Imperia contro l’Amat Spa. Società che, dal canto suo, ha chiesto il pagamento in via solidale tra di loro (Comune di Diano Marina e Società Rivieracqua S.c.p.a.) e nel termine di legge, in favore del ricorrente, della somma capitale di 334.580,80 euro, oltre, agli interessi di mora dalle scadenze delle singole fatture ex artt. 4 e 5 d. Lgs. 231/2002 al saldo effettivo…omissis…”.  Da qui è nata l’esigenza di  avviare una procedura di Atp, ovvero accertamento tecnico preventivo.

Un braccio di ferro tra le parti che potrebbe risolversi con un atto di riconciliazione. Ma la situazione è ancora tutta da decifrare e dal Comune sulla vicenda vige il più stretto riserbo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.