Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furti in casa, dopo il caso di Imperia cresce la paura e occhi aperti per evitare sorprese

Per prevenire i furti in appartamento il primo consiglio è quello, se possibile, di aumentare i sistemi di sicurezza passiva

Più informazioni su

Imperia. I ladri sono in agguato e non vanno in vacanza. Studiano e scelgono con precisione scientifica dove e quando colpire soprattutto in zone isolate e possibilmente dopo aver aver studiato i colpi con sopralluoghi anche ripetuti nel tempo.

L’unico modo è difendersi aumentando la sicurezza riducendo al massimo il rischio furti e sentirsi al sicuro, o quasi, dai ladri. I consigli sono sempre efficaci. Uno dei primi campanelli di allarme per i ladri è la posta che si accumula nella cassetta. Far ritirare la posta ai vicini potrebbe essere un buon metodo per depistarli così come lasciare una o più luci accese in casa.  I ladri poi adorano le famiglie che vivono seguendo sempre gli stessi orari e che fanno sempre le stesse cose, lasciando la casa disabitata per ore nei medesimi momenti della giornata.

Occorre poi mettere al sicuro i gioielli. Come? I primi posti esaminati dai ladri, in caso di furto, sono gli armadi, i cassetti, i vestiti, l’interno dei vasi, i quadri, i letti e i tappeti. Bisogna evitare di conservare i risparmi in quei luoghi e preferisci altre zone della casa. Altri accorgimenti? Mettere a punto un piano di sicurezza dell’abitazione che deve necessariamente comprendere l’installazione di un sistema di allarme anti-intrusione che troppi, però, decidono di installare solo dopo che sono stati derubati.  Inoltre considerato che è ben difficile che un ladro possa introdursi in un appartamento senza violare una o più serrature, adottarne di più sofisticate, di ottima qualità e soprattutto che utilizzino chiavi a duplicazione controllata, è indispensabile per essere al sicuro.  Oltre alla porta blindata e alla chiave a mappa europea, che possono sicuramente scoraggiare i ladri meno esperti, per chi abita ai cosiddetti piani “bassi” sono utili le inferriate in acciaio oltre ad un sistema di allarme. A volte però i sistemi di sicurezza passiva non basta.

Le inferriate poi devono essere realizzate da fabbri esperti e montate all’interno del vano in muratura rappresentano un’ottima misura per la sicurezza della casa. Spesso esigenze estetiche portano a scegliere inferriate realizzate con sbarre sottili e distanziate per accrescere la quantità di luce che entra nell’appartamento, ma è bene sapere che questa soluzione non corrisponde a canoni di sicurezza adeguati. D’estate poi è  sempre bene non tenere – a maggior ragione nelle ore notturne – finestre e tapparelle spalancate (soprattutto se l’appartamento è facilmente raggiungibile dal piano stradale o addirittura dal tetto). Non lasciare mai incustodite le chiavi delle inferriate o del portone d’ingresso vicino alle finestre.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.