Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ezio Formosa torna alla guida di Federalberghi Bordighera

La categoria sta attraversando un momento delicato a cominciare dalla tassa di soggiorno

Bordighera. Ezio Formosa titolare dell’Hotel Luxor della città delle Palme è il nuovo presidente di Federalberghi Bordighera-Vallecrosia. Subentra al dimissionario Giò Martinetto. Per Formosa si tratta di un ritorno al vertice dell’organizzazione sindacale dopo aver ricoperto sia la carica di presidente di Confcommercio sia quella di leader degli albergatori di Bordighera. La sua designazione giunge tra l’altro in un momento fondamentale e delicato per la categoria.

“I temi sul tappeto – sottolinea il neo presidente Formosa – sono tanti ed estremamente importanti. Su abusivismo e il dilagare di case vacanze e affittacamere attendiamo l’attuazione della norma nazionale che disciplina questo tipo di attività sul fronte fiscale, della sicurezza e dell’ordine pubblico. Con le prenotazioni on line il mondo è cambiato…In questa direzione  Federalberghi  – come ha dimostrato – può avere un ruolo decisivo”.

“Altro argomento caldo – continua Formosa – è quello della tassa di soggiorno. Seguiamo con attenzione l’impostazione del nuovo Patto per il Turismo della Regione Liguria che stabilisce le indicazioni ai comuni su come investire i proventi della tassa di soggiorno che verrà introdotta nelle località liguri: i tempi tecnici lasciano pensare che la tassa possa entrare in vigore per il 2019. Il lavoro sindacale di Federalberghi con i comuni delegati a stabilire l’aliquota da applicare può risultare decisivo. L’idea è di mantenere un’aliquota bassa per gravare il meno possibile sui turisti che scelgono di trascorrere le vacanze in Riviera. Importante sarà anche un controllo e un monitoraggio effettivo sull’utilizzo dei proventi: il 60%  deve essere utilizzato nella promozione  mentre il 40% in infrastrutture”.

Nel programma del nuovo presidente di Federalberghi di Bordighera Vallecrosia ci sono una serie di aspetti sui quali l’organizzazione intende intervenire, collaborare con i soggetti che operano nel campo turistico per potenziare l’offerta e i servizi destinati agli ospiti.

“Uno degli obiettivi – aggiunge Formosa – si chiama IAT. E’ indispensabile avere point informativi aperti tutto l’anno e non soltanto a luglio e agosto: si tratta di 15mila euro l’anno, uno sforzo non impossibile per enti locali e comuni. Ed ancora un calendario manifestazioni integrato per ampliare l’offerta turistica e promuovere la destagionalizzazione, unica strada percorribile per garantire crescita economica e sviluppo occupazionale”.

Con la pista ciclabile Bordighera – Ventimiglia il settore turistico alberghiero potrà consolidare i servizi e il brand Riviera dei Fiori.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.