Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Esami di maturità, la notte più lunga per 1400 studenti

Domani 21 giugno si parte con la prima prova scritta

Più informazioni su

Imperia. L’esame di stato 2017 è oramai alle porte. Manca davvero poco per quella che, da sempre, sembra essere la prova più difficile e decisiva per la maggior parte degli studenti italiani. Domani si parte con la prima prova, quella di Italiano. Una partenza non priva di polemiche: a poche ore dall’inizio degli esami di maturità, infatti, sul sito del Miur è spuntata la parola “traccie” anziché “tracce”. Una “i” di troppo sul sito del Ministero della Pubblica Istruzione, nella pagina dedicata alla prima prova degli esami di Stato, proprio quella di italiano. Circa 500 mila gli studenti impegnati da mercoledì 21 giugno. Il 22 giugno ci sarà la seconda prova, specifica per ogni indirizzo di studi, il 26 giugno è la volta della terza prova, e nei licei, istituti tecnici presso i quali è presente il progetto sperimentale ESABAC e nei licei con sezioni ad opzione internazionale spagnola, tedesca e cinese, ci sarà anche un quarta prova il 27 giugno. Dopo le correzioni di queste si partirà poi con gli orali. A Imperia sono circa 1400 gli studenti impegnati nella prima prova di domani, nelle 12 scuole superiori presenti in provincia, con 70 commissioni formate, presiedute da 41 presidenti e all’incirca 250 professori impegnati come membri. In attesa delle tracce e del toto tracce che impazza sul web abbiamo raccolto le impressioni di due studenti dell’Istituto Marconi di Imperia sulle impressioni e le emozioni che stanno provando in queste ultime ed estenuanti ore di studio Nicholas Campagna, che è anche cantante e allenatore di calcio dichiara “Manca davvero poco all’inizio degli esami e l’ansia è sempre più presente e ripassare diventa sempre più difficile perché la pressione sale e anche per Riccardo Arapi “un pò di ansia c’è ma speriamo che vada tutto bene”. L’unico augurio che va fatto a tutti gli studenti è di cercare di affrontare con serenità una delle prime prove più importanti della vita, dove comunque gli esami non finiscono mai.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.