Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Diano Marina l’annuale raduno delle mitiche moto Parilla foto

Le leggendarie due ruote, di gran voga negli anni '50, protagoniste da venerdì 23 a domenica 25 sul Molo delle Tartarughe. Nella giornata conclusiva l'annullo filatelico dedicato alla manifestazione

Più informazioni su

Diano Marina. Dopo il meeting delle Fiat Barchetta dello scorso week end, i motori sono ancora protagonisti nel Golfo Dianese, questa volta tocca ai mezzi su due ruote. E’ Diano Marina la location scelta infatti dal Registro Internazionale Storico Parilla da venerdì 23 a domenica 25 giugno per la 17esima edizione del Parilla Days, prestigioso raduno annuale delle moto d’epoca Parilla, leggendario marchio italiano di motociclette, simboleggiato dal levriero, protagonista di un pezzo italiano di storia del Dopoguerra.

Alcune decine saranno i partecipanti, provenienti anche dall’estero. Gli arrivi sono previsti a partire dal pomeriggio di venerdì e proseguiranno nella mattinata di sabato, con ritrovo e parco riservato in fronte al mare, presso il Molo delle Tartarughe, dove gli appassionati potranno ammirare alcuni dei modelli più pregiati della storica azienda milanese. Motocicli di grande fascino, che hanno segnato un’epoca.

Nella giornata conclusiva, tra le ore 9 e le 15, un ulteriore motivo di richiamo sarà dato dalla presenza dello stand di Poste Italiane per l’annullo filatelico legato alla manifestazione, su iniziativa dell’Associazione Mondial Corse.
I protagonisti avranno modo di scoprire anche il centro di Diano Marina ed il territorio: in programma un tour nell’entroterra, con tappa a Diano San Pietro nella serata di venerdì, ed uno sulla costa nella mattinata di sabato. La chiusura della manifestazione è fissata nel primo pomeriggio di domenica, con la consegna dei certificati e dei gadget di partecipazione, il saluto del presidente del Registro e degli organizzatori e la partenza per il ritorno delle rispettive sedi.

L’evento conferma il proprio feeling con la Liguria, dopo il successo ottenuto lo scorso anno, quando fu ospitato al Porto Anttico di Genova. Nel recente passato il raduno si è tenuto in altre importanti località turistiche quali
Sirmione e Cattolica-Misano Adriatico.

MOTO PARILLA – UN PO’ DI STORIA
Il primo prototipo di una moto Parilla fu costruito nel 1946 da Giovanni Parrilla (la doppia erre non è un errore, la scelta del nome commerciale fu tale perchè ritenuto più accattivante), titolare a Milano di un’autorimessa-elettrauto. Tutto nacque da una discussione al bar, per convincere gli amici che era possibile fare di meglio delle Guzzi. Una scommessa vinta qualche mese più tardi, quando il pilota Umberto Brega, su una Parilla 250 cc, trionfò a Monza nel Gran Premio d’Autunno con ampio vantaggio sulle Guzzi, sino a quel momento dominatrici della scena. In poco tempo l’officina divenne una fabbrica e le due ruote Parilla i pezzi più pregiati del mercato. Nel 1949 la 250 cc bialbero da corsa era la moto più costosa d’Europa (990mila lire, cifra con cui si poteva acquistare al tempo una villa), venduta solo a pochi fortunati (ne furono costruiti solo 20 esemplari, di cui 6 usati dal reparto corse). Giovanni, appassionato anche di ciclismo, rilevò anche la Wilier Triestina, annoverando campioni del calibro di Magni, Bartali, Coppi, Maspes e Gaiardoni.

Il boom delle Moto Parilla continuò per una dozzina d’anni, con oltre 140 modelli prodotti e un grande successo anche negli Usa. Elevata qualità e produzione in buona parte artigianale furono le chiavi del successo e allo stesso tempo del declino, ad inizio degli anni ’60, dell’azienda. Ceduto il ramo delle due ruote, Giovanni Parrilla ed i figli si dedicarono, con successo, alla costruzione di motori e telai da go-kart, prima con la società Saetta e poi fondando l’Italsystem, collezionando anche in questo caso successi in campo agonistico.

VENERDI’ TRA MUSICA E CULTURA, DOMENICA CON DANZA, CANTO E TEATRO
Alla scoperta di Diano Marina, una visita guidata di circa 1h 30′ al centro cittadino (percorso artistico), è la proposta del Museo Civico per la serata di venerdì 23, con ritrovo presso Palazzo del Parco alle ore 21. Sempre venerdì 23, doppio appuntamento sul Molo delle Tartarughe, sul cui palco saliranno, con una serie di esibizioni che chiudono l’anno scolastico, i partecipanti ai corsi della Diano School Music (Associazione Spazio Musica), con una sessione pomeridiana (ore 18, corsi inferiori) e una serale (21, corsi superiori). A proposito di saggi, domenica 25 (ore 21) a Villa Scarsella toccherà agli allievi della Asd Scenart, con lo spettacolo di danza, canto e teatro dal titolo “Se7en”.
Teatro dialettale invece, per iniziativa dell’Associazione Arcadia, nel pomeriggio di domenica (ore 17.30, ingresso libero) presso la Sala Don Piana di via Lombardi e Rossignoli, con lo spettacolo “Meighi de Sanremu” (sottotitolo rissèe, puexie, pruverbi – un po’ veri, un po’ no, per sorridere un po’) a cura della Compagnoia Stabile Città di Sanremo.

MERCATINO BY NIGHT AL PORTO
Da sabato scorso, 17 giugno, sino a domenica 17 settembre, tutte le sere, tra le ore 20 e la mezzanotte, il solettone del porticciolo turistico di Diano Marina ospita, come consuetudine, una mostra-mercato di artigianato artistico, curato dagli operatori dell’Associazione Percorsi Creativi.

Per ulteriori informazioni sulle manifestazioni, sulle strutture e sui servizi turistici
Ufficio Iat Diano Marina (Piazza Dante, via Genala): tel. 327.6292339iat@gestionimunicipali.com
Orario di apertura: ore 9-19 (tutti i giorni, incluso festivi)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.