Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Da luglio al via alle domande per le richieste di borse di studio universatarie, Cavo “Oltre 8 milioni di euro a favore di studenti”

I vincitori del bando avranno diritto ad una borsa di studio in servizi (alloggio e ristorazione) ed economica

Genova. Al via il bando per le borse di studio universitarie per l’anno accademico 2017/2018. A partire da lunedì 3 luglio gli studenti universitari che frequentano l’ateneo genovese e gli Istituti per l’alta formazione artistica, musicale e coreutica potranno fare domanda online attraverso il sito di ALFA. I vincitori del bando avranno diritto ad una borsa di studio in servizi (alloggio e ristorazione) ed economica.

Confermato l’innalzamento del tetto Isee che, per nell’ultimo anno, ha permesso l’aumento del 15% di borse di studio erogate (nel 2015-2016 erano 2.675, nel 2016/2017 sono salite a 3.054).

Anche per l’anno accademico 2017/18 il limite dell’ISEE Universitario necessario per richiedere la borsa di studio è fissato in 20.000 ed il limite dell’ISPE (Indicatore di situazione patrimoniale equivalente) è fissato in 50.000 euro.

“L’ anno scorso oltre 3000 ragazzi e ragazze hanno potuto contare su un aiuto concreto per affrontare gli studi, c’è da aspettarsi che quest’anno riusciamo a rimanere sugli stessi livelli”, ha commentato l’assessore all’Istruzione e Università Ilaria Cavo nell’annunciare l’apertura del bando. Le borse andranno da un minimo di 963 euro, più un pasto gratuito al giorno per chi ha un reddito ISE Universitario compreso tra 16.667 e i 20.000 euro ed è uno studente residente nel Comune di Genova, fino ad un massimo di 5.118 euro per chi ha un reddito fino a 13.336 euro ed è uno studente fuori sede. Inoltre, i vincitori della borsa di studio non dovranno pagare la tassa regionale per il diritto allo studio e le tasse universitarie per la frequenza. Approvato anche il regolamento per la ristorazione universitaria che lascia invariati i costi per lo studente universitario.

“Cerchiamo di venire il più possibile incontro alle esigenze degli studenti per garantire a tutti un pieno diritto allo studio - ha continuato l’assessore Cavo – Sulla stessa linea la fine dei lavori, entro quest’anno, della residenza universitaria di Garibaldi per 175 nuovi posti letto e la presentazione al MIUR di due progetti: uno per la realizzazione, su due lotti, della nuova residenza universitaria nell’ex clinica chirurgica di Genova (per oltre 319 posti) e quello della residenza al Priamar di Savona ( per 43 posti letto). In questo modo potremo colmare le carenze di posti letto e soddisfare il 100% delle richieste di alloggi per i vincitori di borsa di studio”.

La domanda di borsa di studio può essere fatta solo online, attraverso il sito di ALFA (www.alfaliguria.it).
A partire dal 3 luglio sarà attivo anche un call center (numero verde 840848038) dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 il martedì, mercoledì e giovedì anche dalle 14.30 alle 16.30. Gli studenti che si iscriveranno al primo anno potranno fare la domanda a partire dal 28 agosto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.