Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cultura, Lele Boccardo presenta “Il rullante insanguinato” alla fiera del libro di Imperia foto

Il volume edito da 'Sillabe di Sale' reca la doppia prefazione di Andrea Mingardi e del giornalista Maurizio Scandurra

Più informazioni su

Imperia. Dopo essere stato una delle novità dell’edizione 2017 del ‘Salone del Libro’ di Torino, ottimamente accolto dal pubblico, dalla critica e dalla stampa specializzata Lele Boccardo, torinese, autore del fortunato libro musicale del momento dal titolo ‘Il Rullante Insanguinato’ (Sillabe di Sale Editore), presenterà la sua nuova fatica letteraria sabato 3 giugno 2017 alle ore 18.30 presso il ‘Bar Maurizio & Charlie’ in Via XX Settembre a Imperia, nell’ambito della prestigiosa ‘Fiera del Libro’ che ospita il meglio dell’editoria e degli autori italiani.
Boccardo, giornalista e critico musicale, già autore del fortunato romanzo ‘Un futuro da scrivere insieme’ (Seneca Edizioni) e coautore della prefazione del volume ‘Ancora Toro – Io questa maglia sognavo da bambino’ (Atmosfera/Egea Music), racconterà al pubblico – con la sua consueta verve e simpatia – una trama avvincente, frutto di una serie di inspiegabili omicidi ai batteristi delle principali e più famose tribute band italiane.
Nel libro, solo un indizio: una fotografia ricorrente con protagonista Valerio Liboni, storico leader nonchè batterista anch’egli del noto gruppo pop italiano de ‘I Nuovi Angeli’. Il volume, ambientato tra Torino, Piemonte e riviera ligure, reca la doppia prefazione di Andrea Mingardi, cantautore e bluesman (batterista egli stesso agli inizi della propria carriera) e del giornalista e press agent di personaggi famosi Maurizio Scandurra.
Sono felice, dopo un primo riuscito tour di presentazioni in Piemonte, di tornare per la seconda volta in Liguria, ove quest’opera è stata accolta molto bene“, spiega Lele Boccardo. “Il Piemonte e la Liguria sono le mie radici, così come la batteria la mia passione: da piccolo avrei voluto fare il batterista. Solo che, il destino, al posto delle bacchette ha preferito mettermi fra le mani penna e matite“, ironizza il noto critico musicale.
I batteristi sono fondamentali nella storia della musica italiana: gente come Franz Di Cioccio, Michi Dei Rossi e Giancarlo Golzi – il grande ‘drummer’ bordigotto scomparso nel 2015 – hanno fatto la storia di gruppi mitici come la PFM, Le Orme e i Matia Bazar. Così come le tribute band, cui si deve la conservazione e la diffusione di una coscienza e un patrimonio musicale collettivo nazionale. Dal suggestivo mix fra questi due elementi è nato ‘Il Rullante Insaguinato‘: il resto lo ha fatto la fantasia‘, conclude entusiasta Lele Boccardo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.