Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con il caldo la zanzara tigre arriva in Liguria, tutti i consigli di Anticimex per difendersi bene

Per sconfiggere un nemico l’unica arma efficace è conoscerlo a fondo

Liguria. Protagonisti indiscussi di ogni estate, le zanzare tornano a dare il tormento. Ronzii e punture non lasciano tranquilli e rischiano di rovinare serate al mare, cene in campagna e passeggiate in città. Ma per sconfiggere un nemico, l’unica arma efficace è conoscerlo a fondo. Per questo motivo Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, traccia l’Identikit della zanzara tigre, la specie più temuta. Ma come fare a neutralizzarne gli effetti?

“Prevenire è sempre il rimedio più consigliato – sottolinea Valeria Paradiso, responsabile tecnico di Anticimex Italia – Le zanzare possono essere molto fastidiose. Spesso rinunciamo al piacere di stare sul terrazzo o nel giardino di casa per evitare le punture; altre volte ancora rappresentano un problema per la salute pubblica. I piccoli accorgimenti, come i prodotti repellenti da usare sul corpo e nei piccoli ambienti, possono aiutare a creare una barriera protettiva, ma non sono la soluzione. Per liberare seriamente le nostre città dall’invasione delle zanzare occorre pianificare interventi mirati e continuativi almeno da marzo a tutto ottobre, avvalendosi di esperti del settore e del coinvolgimento attivo dei cittadini, che giocano un ruolo fondamentale per le aree private.”

I 7 consigli di Anticimex per evitare le zanzare di giorno e di notte

1. Evitare l’accumulo di acqua in contenitori esterni (vasi da fiori, bottiglie e altri contenitori che possono contenere l’acqua) per impedire che diventino terreno fertile per le zanzare
2. Coprire i serbatoi di stoccaggio dell’acqua per uso domestico in modo che le zanzare non possano entrarci
3. Non lasciare accumulare i rifiuti e buttarli via in sacchetti di plastica chiusi conservati in bidoni della spazzatura coperti
4. Sbloccare scarichi che possono causare ristagni d’acqua
5. Adottare dispositivi tecnologici in grado di monitorare e catturare gli insetti in modo ecologico, igienico e silenzioso, e sistemi di disinfestazione automatica che permettono al privato di poter programmare giorni e orari di intervento, in assoluta autonomia
6. Verificare che le finestre apribili siano dotate di zanzariere;
7. Utilizzare repellenti efficaci sulle parti del corpo esposte

Per tutte le informazioni visitare il sito www.anticimex.it

Anticimex è un’azienda internazionale di servizi fondata nel 1934 in Svezia. Attraverso servizi di prevenzione, tecnologie di ultima generazione e soluzioni sostenibili soddisfiamo le nuove esigenze del mercato, per creare ambienti sicuri e salubri, per tutti i nostri Clienti. A livello di Gruppo siamo presenti in 17 Paesi nel mondo, con oltre 4.000 dipendenti e serviamo oltre 3 mln di clienti. Nel 2016 il fatturato ammontava a oltre 460 mln di euro. In Italia siamo presenti su tutto il territorio nazionale, isole comprese. Siamo circa 300 dipendenti e nel 2016 il fatturato ammontava a oltre 26 milioni di euro. Per saperne di più visita il sito: www.anticimex.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.