Il caso

Collette Ozotto, agricoltore sbarra nuovamente la strada espropriata dal comune e non pagata

L'uomo come lo scorso febbraio ha chiuso la strada e sul posto si sono recati i carabinieri e l'avvocato Panero dell'amministrazione provinciale

Taggia. Sono tornati i carabinieri a Collette Ozotto per via di una situazione che va avanti da tempo, un contenzioso tra il comune e Gianni Marino il proprietario di un terreno che insiste sulla strada che porta alla discarica. L’uomo come lo scorso febbraio ha chiuso la strada e sul posto si sono recati i carabinieri e l’avvocato Panero dell’amministrazione provinciale.

Al momento i camion della spazzatura sono bloccati all’ingresso della discarica fino a quando la strada non verrà riaperta. La questione riguarderebbe il mancato pagamento dell’esproprio subito da Marino nel 2004, una vicenda ancora non completamente risolta.

Più informazioni
leggi anche
Agricoltore blocca la strada della discarica di Collette Ozotto: "Di qui non si passa, la terra è mia!"
Il caso
Agricoltore blocca la strada della discarica di Collette Ozotto: “Di qui non si passa, la terra è mia!”
commenta