Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera, museo Bicknell e Istituto di Studi Liguri: bilancio di un anno di lavoro per la cultura foto

Anonimo benefattore americano dona 15.000 dollari (pari a € 12.387,89 euro) al museo

Bordighera. Domenica scorsa, 28 maggio, l’Assemblea dei Rappresentanti dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri, massimo organo dell’Ente e delle sue Sezioni (Ventimiglia, Sanremo, Imperia, Albenga, Finale Ligure, Savona, Genova, Tigullia, Lunense, Statiella, Torino, Acqui Terme e Roma), si è riunito in una seduta plenaria per l’approvazione dell’attività consuntiva 2016. Cuore dell’attività è da sempre il Museo Clarence Bicknell di Bordighera, dal 1937 curato con passione e dedizione dall’Istituto, che ha registrato lo scorso anno la visita di oltre 5.000 persone, ospitato mostre, concerti, presentazioni, laboratori didattici, stages universitari, grazie anche alla collaborazione con l’Università della Terza Età Intemelia, gli Amici del Museo Bicknell, il Bicknell Group, e oggetto di una recente puntata della trasmissione GEO (12 maggio) organizzata dal FAI che nel 2012 lo ha eletto “Luogo del Cuore FAI”. Il Museo Bicknell è anche il centro dinamico dell’attività scientifica dell’Istituto, con la sua bilioteca ricca di oltre 115.000 volumi che lo colloca tra le più importanti d’Italia; nel corso del 2016 sono stati organizzati anche corsi di studi e ricerca con i giovani dell’Università degli Studi di Torino, con l’équipe italo-canadese impegnata nello scavo del Riparo Bombrini ai Balzi Rossi di Ventimiglia (Università degli Studi di Genova e Università di Montreal) e con studenti e ricercatori di tutta Italia impegnati negli scavi di Ventimiglia.

L’Istituto ha curato le pubblicazioni di monografie e riviste, ha coordinato la rete dei Musei del Ponente Ligure che comprende, oltre al Museo Bicknell, i musei di Ventimiglia, Diano Marina, Albenga, Finale Ligure, Savona e Acqui Terme. L’intensa attività dell’Istituto è stata apprezzata e sostenuta dalla Direzione Generale biblioteche e istituti culturali – Settore I del MIBACT e dall’Assessorato alla Cultura della Regione Liguria, dai Soci e dagli Amici dell’Istituto attraverso le quote sociali e il 5×1000 che, insieme al personale specializzato, collaborano all’attività dell’Ente che conta nel 2016 circa 800 adesioni. Nel mese di maggio è giunta la notizia che l’Istituto parteciperà anche all’importante partenariato italo-francese del Programma Interreg Alcotra “Concert-Eaux”, nell’ambito del quale svolgerà significative attività di ricerca, di comunicazione scientifica nonchè servizi di tipo organizzativo e che prevede anche la digitalizzazione degli oltre 12.000 fogli dell’Erbario raccolti da Clarence Bicknel in Riviera e nella valli interne lungo la Roya e la Val Nervia. Recentemente si è aggiunta la somma di 15.000 dollari (pari a € 12.387,89 euro) pervenute all’IISL da un anonimo benefattore americano tramite la “Clarence Bicknell Association” di Londra, destinati alla realizzazione del primo lotto di lavori di riordino e sistemazione del Parco Bicknell in base al progetto messo generosamente a disposizone dagli architetti bordigotti Aldo Panetta e Marco Liotta. In questi giorni è partita la campagna di Fund Raising promossa insieme a Marcus Bicknell per le manifestazioni in programma per il centenario della morte di Clarence Bicknell che si svolgeranno nel 2018 in alcune città europee tra cui Bordighera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.