Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Batterista dei Modà a Imperia per fare felice un piccolo fan affetto da disabilità visiva foto

Claudio Dirani ha fatto visita a Mattia Callari, batterista di dieci anni che qualche anno fa aveva espresso il sogno di suonare con la sua band preferita

Imperia. Claudio Dirani, batterista della celebre band i “Modà” è approdato a Imperia nonostante i numerosi impegni per far visita al suo nuovo piccolo amico, Mattia Callari, batterista di dieci anni che qualche anno fa aveva espresso un sogno proprio durante un’intervista: suonare con la sua band preferita. E questo sogno in parte si è avverato domenica 11 giugno.

La zia di Mattia, Giuliana, ha contattato il fan club di Claudio Dirani e, dopo aver raccontato loro la storia di Mattia non è stato difficile convincerli a fissare un incontro.

Mattia è affetto da una disabilità visiva ma questo non lo ferma davanti a niente, lo stesso Claudio lo ha definito un bambino “rock” sia per come suona la batteria che per l’energia che sprigiona in tutte le cose che fa o dice.

Così domenica i due colleghi batteristi si sono incontrati a casa di Mattia, tra l’emozione dei genitori Lina e Gianni, le maestre Angela e Camilla, l’amica del cuore Aurora, il maestro di musica Fabio Berto, zii e cugini.

Per Mattia è stata totalmente una sorpresa, arrivato a casa ha sentito che qualcuno stava suonando la sua batteria sulle note di “Come un pittore” dei Modà. L’emozione nel scoprire che a suonare la sua batteria era proprio Claudio è stata fortissima, un abbraccio lungo tutta la canzone è stato per Mattia il modo più sincero di ringraziarlo.

Ma le sorprese sono continuate con il regali che Claudio ha voluto fare a Mattia, le sue bacchette e un piatto della batteria che ha usato per tutto il suo ultimo tour e con il video a sorpresa di Francesco Silvestre detto Kekko, leader della Band che ci ha tenuto a salutare il piccolo musicista.

Per Claudio era la prima volta a casa di un giovane fan e con stupore ha guardato Mattia suonare la batteria con tutta la sua energia da rocker.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.