Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Banda degli endoscopi” in azione all’ospedale di Imperia: reparto di Gastroenterologia a mezzo servizio fotogallery

I casi più urgenti verranno dirottati al Borea di Sanremo

Imperia. L’attività di endoscopia del reparto di Gastroenterologia dell’ospedale è momentaneamente sospesa. I casi più urgenti verranno dirottati al Borea di Sanremo. Questo dopo il furto di vari colonscopi ed endoscopi dal nosocomio imperiese. E’ già stata fatta richiesta di nuove attrezzature che arriveranno a breve proprio per non arrivare al blocco totale degli esami. Intanto gli inquirenti sono già al lavoro per scoprire in che modo hanno agito i malviventi entrati nel reparto dopo essere passati, probabilmente, dalla scala antincendio.

Il furto sarebbe avvenuto durante la notte tra domenica e oggi. I ladri, che hanno dimostrato di sapersi muovere a colpo sicuro, approfittando delle poche telecamere di sorveglianza presenti in ospedale a causa delle disposizioni sulla privacy, hanno forzato gli armadi in ferro del quarto piano dove sono custodite le sofisticate e costose attrezzature per esami e rubato le sonde che vengono impiegate per gastroscopie, broncoscopie e colonscopie.

L’attenzione degli investigatori si sta concentrando su una banda specializzata in questo genere di furti di  apparecchiature mediche, tra l’altro molto costose. E’ di pochi giorni fa infatti una serie di furti simili nei nosocomi del savonese. Il primo furto è stato scoperto ad Albenga dove sono spariti quattro macchinari prelevati al primo piano del Santa Maria di Misericordia: il guardiano dell’ospedale ha dato l’allarme e poi il personale medico ha avvisato i colleghi di Pietra Ligure di quanto successo per metterli in allarme.

Quando il personale medico di Pietra Ligure è andato a controllare nel reparto Negri hanno scoperto il secondo colpo, messo a segno con le medesime modalità di quello ingauno.

In precedenza, nel dicembre del 2016, nel mirino della banda, era finito anche l’ospedale Galliera di Genova, dove erano stati rubati circa 400.000 euro di attrezzatura. Il dirigente medico della direzione sanitaria dell’ospedale genovese,  Claudio Forte,all’epoca dei fatti aveva spiegato che “si tratta di bande specializzate che ciclicamente colpiscono in tutti gli ospedale del nord Italia. Forse agiscono su commissione”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.