Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al via alla tournée estiva delle opere dell’artista ventimigliese Andrea Iorio foto

Durante le tre tappe le opere del giovane artista saranno esposte a Genova, Andrano e Bordighera

Più informazioni su

Ventimiglia. Le opere dell’artista ventimigliese Andrea Iorio partiranno per una tournée estiva. La prima tappa sarà alla Biennale di Genova, curata da Mario Napoli per la Galleria Satura con “Ruggine”, una fotografia astratta di grandi dimensioni, 150×100. L’opera sarà presentata in occasione della giovane ma prestigiosa kermesse genovese ed esposta negli spazi crudi ed eleganti della Facoltà di Architettura in zona S. Agostino, in pieno centro.

“E’ stato un onore per me essere selezionato tra gli artisti finalisti e figurare in un così pesante ed importante catalogo, è stato il premio per questi miei primi 5 anni di ricerca artistica tra fotografia e pittura e tra installazione e scultura” – dice Andrea soddisfatto del risultato raggiunto. Fino al 24 giugno sarà possibile visitare i 10 palazzi storici genovesi che ospitano la biennale e le sue opere.

Continua il produttivo sodalizio con l’artista pugliese Giuseppe Cantatore nel progetto itinerante “Il colore dei pensieri”, da lui ideato e curato. Questa volta ad ospitare la mostra (dopo aver toccato le città di Lucca e Bari) sarà il pittoresco Castello Spinola-Caracciolo ad Andrano in provincia di Lecce. “E’ la seconda tappa – afferma l’artista – Giuseppe sta facendo un gran lavoro e sta portando in tournée la mia interpretazione della Passione di Cristo quale testimonianza e monito della Colpa dell’essere umano verso sé stesso e il mondo”. La mostra sarà inaugurata il 23 giugno e durerà fino al 30.

A Bordighera, nell’ex Chiesa Anglicana, al Garden Festival, vi sarà la terza tappa. Il festival indipendente di arti visive, musica, teatro e gastronomia creato dalla brillante associazione Bumca al quale Andrea Iorio ha partecipato ad ogni edizione credendo nel progetto fin dalla sua nascita. Questo è l’anno del ritorno alla pittura, con tre grandi tele monocromatiche che rimandano al primo periodo dell’artista, quello cioè dello spazialismo riveduto e “ricucito”.

L’artista ne parla entusiasta: “Ogni volta che partecipo al Garden faccio un pieno di energia artistica nuova e diventa un momento di scambio e discussione che solo in quei tre giorni mi capita di trovare durante l’Estate, nella nostra zona; ringrazio i ragazzi del Bumca per aver creduto in me ancora una volta e per aver creato questo meraviglioso spazio creativo”. Dal 30 giugno al 2 luglio a Bordighera presso l’ex Chiesa Anglicana in via Primo Maggio, dalle ore 18.

L’artista ligure, inoltre, a fine agosto, sarà coprotagonista in una grande (nei numeri e nelle dimensioni) bipersonale di fotografia con l’amico Elia Barone, proprio nella sua città natale, Ventimiglia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.