Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Villa Viani si apre l’estate con la serata a tema “Salsiccia e birra” fotogallery

Un’altra estemporanea della vivace comunità della valle Agazza

Villa Viani. Organizzare una bella serata a tema, birra e salsiccia, con umidità folle imprevista? E che ci vuole, detto/fatto a Villa Viani. Dopo la festa delle ciliegie, l’aperitivo in bianco, la festa di fine scuola ecco un’altra estemporanea della vivace Comunità della valle Agazza.

“Serata aperta…facciamo “birra e salsiccia”…oplà, menti giovani e voglia di svago. I giovani, quasi tutti genitori, tra l’altro della folta comunità “minore” del paese e qualche meno giovane che è sempre giovane. Appuntamento per la sera del 23 giugno, quasi a celebrare un’estate che arriva di fatto, ma che è presente da giorni con un clima ormai preoccupante. E fin dal mattino c’è movimento attorno al campetto polisportivo nei pressi del complesso ricreativo con campi di petanque e parco giochi. Pulizia dell’area, panche in arrivo, i classici bidoni per la brace, quelli che saranno la culla degli spiedini per la sagra del 29 e 30 luglio.

La voce corre nel vivace sistema social della Comunità, con inviti e quant’altro, modica cifra per le spese, chiunque porta qualcosa, le salsicce sono in agguato e la birra è alla spina, fresca e buona. Ed è il momento giusto. A pochi minuti dall’inizio dell’agone mascellare, ecco l’inopinata sorpresa. Non è che piova, il caldo è caldo, l’umidità è troppa. E diventa una specie di pioggia, come di aghi umidi che in due parole “rompono le scatole”. Ma non c’è problema. Reazione immediata: si monta il gazebo delle feste in una condizione climatica tipo Sud Est asiatico ed è subito spettacolo. Altri gazebo proteggono le prelibatezze portate dai partecipanti: torte salate, piscialandrea, salatini, crepes.

Come per una magia della ristorazione arrivano i grandi tank catering con chili di pasta fredda, da condire sul momento con un tocco di classe olearia. Del resto siamo a Villa Viani. Primo round per i partecipanti, mentre la birra si spilla a torrenti. Diciamo un riàn di birra. Mani forti portano alla ribalta la salsiccia protagonista della serata, le braci sono ardenti, si movimentano a palate e i giovani del gruppo (Stefano, Paolo, Paoletto e via dicendo, altrove si dice crew, qui magari zuventùa) lavorano di polso per la migliore cottura: linea di servizio attivata con il classico cundiùn di accompagnamento con Gloria, Norma e Ilda e via per una, due, tre serie di assaggi.

Ogni “problemino” è risolto, magari in mezzo a tanti maschietti ci vuole Pamela per sistemare la spillatura della birra, Viviana confronta la sua seriosa lista dei presenti con quella goliardico-identitaria di Alessio “Ciò”, ormai noto Pr rurale tra olive, tiro a volo e serate, il gruppo Pro Loco è attivissimo, con la presidente Elsa e il vicepresidente Fabrizio, Simona ci mette allegria, il sostegno di Villa Guardia, Gabriele “Grissa” ha portato anche i vicini di paese e il popolare “Ninno” ha ormai dimenticato l’età, così come molti altri. Molti. Ed è poi soprattutto festa dei bambini, tanti, anche molto piccoli, perché Villa Viani è paese dei bambini ed a misura di bambino.

Pure l’aquerugiola dà tregua, i volti ormai sono ilari e sorridenti, la luce è interiore ed esteriore e la meditazione è completa. Una meditazione coinvolgente ed attiva, partecipata e divertita, perché questo è “essere Villa Viani”. Insomma, vi aspettiamo” - affermano gli organizzatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.