Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“A Ventimiglia non serve un salotto, manca il tetto e piove in casa”: il consigliere Ballestra commenta il progetto di restyling del centro città

"Che l'amministrazione pensi al ponte di Bevera, per il quale la Regione ha già stanziato 2,5 milioni di euro!"

Ventimiglia. “In una casa, prima di pensare al salotto si pensa a rifare il tetto: perché se in casa ci piove il salotto serve a poco”. E’ il commento ironico del consigliere di opposizione Giovanni Ballestra al progetto di riqualificazione del centro cittadino presentato dalla giunta Ioculano che, entro la fine del mandato, vorrebbe rifare il look al cuore di Ventimiglia.

“Sono tre anni che Bevera è senza un ponte: i residenti fra un po’ non potranno più entrare in casa e la maggioranza pensa al salotto”, aggiunge Ballestra, “Non c’è un tratto di marciapiede senza una piastrella rotta, le strade sono piene di buchi, per non parlare dei crateri lasciati al posto delle palme rimosse. Manca completamente la pulizia di griglie e tombini, le frazioni sono abbandonate e chi più ne ha più ne metta. Però Ioculano pensa al salotto: è tutto fumo e niente arrosto, come sempre”.

Oltre all’aspetto politico della scelta in sé, il consigliere parla della “solita boutade” in quanto “non c’è il tempo per un progetto del genere”. Spiega Ballestra: “Lo sanno i nostri amministratori che bisogna prima preparare il progetto preliminare, poi approvarlo, poi quello definitivo, e approvarlo, poi quello esecutivo e approvarlo? Lo sanno quanto tempo ci vuole? E non è tutto, poi bisogna indire la gara… anche se, in effetti, loro alle gare d’appalto non sono abituati, visto che in questo Comune si va avanti a proroghe”.

“Il progetto di pedonalizzazione di via Aprosio tra l’altro c’era già ed era già stato appaltato dall’amministrazione precedente”, conclude il consigliere, “Poi i commissari prefettizi hanno annullato l’appalto in quanto eravamo tutti considerati dei mafiosi. Il progetto, però, esiste ancora: quello almeno è già pronto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.