Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Imperia processione di San Giovanni “blindata”, traffico in tilt fotogallery

Mentre il vescovo le autorità erano in corteo, la viabilità è stata deviata

Imperia. La banda, il vescovo della Diocesi di Albenga e Imperia monsignor Guglielmo Borghetti, quindi monsignor Mario Ruffino, parroco della Basilica di San Giovanni, i sacerdoti del comprensorio imperiese, le Confraternite locali, i ragazzi della parrocchia, ma soprattutto una moltitudine di fedeli.

Ma la processione di San Giovanni a Oneglia, sarà ricordata per le imponenti misure di sicurezza decise dalle forze dell’ordine. Il traffico è stato deviato: impossibile percorrere il cuore del centro onegliese. Tanti i disagi per gli automobilisti in coda che si sono visti sbarrare la strada dalle auto delle forze dell’ordine. Un corteo insomma blindato con il prefetto, il sindaco Carlo Capacci, alcuni assessori e consiglieri comunali, il consigliere provinciale Domenico Abbo e l’assessore regionale Marco Scajola.

La giornata era iniziata alle 11 con la Santa Messa Pontificale celebrata sempre dal presule toscano.  Questa mattina in chiesa, tra l’altro, l’ex presidente della Provincia Luigi Sappa è stato colto da malore. Accompagnato all’ospedale è stato poi dimesso.

Alle 17,30 quindi sono stati celebrati i Vespri Pontificali nella stessa chiesa parrocchiale, nel cuore della città capoluogo. Ma il clou è stato alle 18 quando da piazza San Giovanni si è snodato il corteo per la tradizionale processione che ha invaso le strade del centro storico della città in onore di San Giovanni Battista.

Un corteo che ha visto la partecipazione del clero del Vicariato, Confraternite e delle aggregazioni laicali, con le statue e le casse dei santi patroni e i crocifissi, 14 confraternite e 33 statue.  Ad animare il percorso, come sempre, i musicisti della Banda Musicale “Città di Imperia”.

Ovviamente nel corteo religioso hanno partecipato tutte le autorità cittadine, ma anche gli ufficiali delle forze dell’ordine che operano a Imperia carabinieri, capitaneria di porto, polizia, i vigili del fuoco, la guardia di finanza e polizia municipale.

Un evento che viene vissuto come sempre tra preghiere e attese dei fedeli imperiesi per quello che rappresenta un atto di fede per la ricorrenza di San Giovanni. Una processione che coincide con la grande festa che è ancora in corso nel piazzale della Spianata Borgo Peri con mercatini, intrattenimenti e soprattutto gastronomia locale a cominciare dallo stoccafisso preparato nel grande pentolone della Giuvanina.

Una celebrazione molto sentita quella della processione di San Giovanni di Oneglia che coincide con i 94 anni della costituzione di Imperia quando nel lontano 1923 Vittorio Emanuele III di Savona unì con Decreto Regio gli undici comuni che oggi sono rappresentati dalla sola Imperia. E a conclusione della lunga giornata di festeggiamenti migliaia di persone assisteranno come sempre al grande spettacolo pirotecnico dei fuochi d’artificio previsto per le 23.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.