Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Formello si celebra il 60° anniversario de “il Barone Rampante“ con un ricordo di Libereso Guglielmi

Ospite della serata sarà Claudio Porchia, che l'ha accompagnato in tutta Italia

Formello. Il 15 giugno il Centro Sociale Le Rughe di Formello organizzerà una serata in un’occasione speciale: il 60mo anniversario della pubblicazione de “ Il Barone Rampante” il libro di Italo Calvino che rappresenta una grande metafora del rapporto tra Uomo e Natura.
E’ anche il 250° anniversario del giorno in cui il giovane protagonista del romanzo sale su un albero dopo una lite con i genitori, per non scenderne più, per tutta la vita.

Il romanzo comincia proprio con “ Fu il 15 giugno del 1767 che Cosimo Piovasco di Rondo’, mio fratello sedette per l’ultima volta in mezzo a noi “In questa data che la cattedra di italianistica dell’Università’ di Ginevra dedica al Barone Rampante con un convegno internazionale con altre quattro Università , Luciano Minerva e Alvaro Vatri presenteranno il video di un’intervista di Luciano Minerva a Libereso Guglielmi , giovane “ragazzo selvaggio” cui Calvino dedicò uno dei suoi racconti più belli: “ Un pomeriggio , Adamo “.
Libereso, scomparso l’anno scorso a 91 anni, crebbe con lui, lavorando nel primo Centro Sperimentale di Botanica italiano, che il padre e la madre di Italo Calvino avevano creato a Sanremo.
E’ stato l’antesignano della rivalutazione della ricerca delle erbe spontanee, ha svolto il ruolo di capo giardiniere dell’Università di Londra. Ha scritto diversi libri curati da Claudio Porchia e in particolare l’ultimo, il fortunatissimo “ Ricette per tutte le stagioni “ in cui insegna che la prima attenzione deve essere posta nelle cose che mangiamo. Ippolito Pizzetti gli aveva dedicato una biografia dal titolo “ Libereso , il giardiniere di Calvino”, giocando sull’equivoco che fosse Italo lo scrittore, mentre in realtà si trattava del padre.

Ospite della serata sarà Claudio Porchia, che ha accompagnato Libereso nei suoi giri in tutta Italia negli ultimi dieci anni della sua vita. Nel corso dell’incontro racconterà della sua vita avventurosa, mostrerà i suoi disegni (era un abilissimo disegnatore di fiori e piante ) e presenterà il suo ultimo libro “Ricette per ogni stagione” edizioni Zem. Come di rito, al termine dell’incontro ci sarà un piacevole aperitivo anche con assaggi di erbe spontanee raccolte in zona.

In allegato la foto di Libereso con Nico Orengo in occasione nel 2008 della scoperta dell’albero del Barone Rampante sul rio Merdanzo ad Apricale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.