Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Bajardo prime deleghe ufficiali al Consiglio Comunale. “Inizia l’anno zero” fotogallery

"Per risolvere i problemi bisogna essere pratici e sopratutto occorre rimboccarsi le maniche”

Bajardo. Ieri sera, congrua affluenza di pubblico al primo consiglio comunale presieduto dal nuovo eletto sindaco Francesco Laura. Prima dell’apertura dei lavori, il primo cittadino ha fatto osservare un minuto di silenzio in memoria del sindaco Jose Littardi e del dipendente comunale Nisio Moraglia mancati prematuramente.

Dopo il giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana ha nominato i componenti della giunta: Fabrizio Zappettini vice sindaco e Remo Moraglia assessore. Al vice sindaco è stata assegnata la delega ai lavori pubblici ed alla viabilità mentre l’assessore si occuperà del bilancio, della programmazione e dei tributi. Le altre deleghe saranno assegnate ai consiglieri nel prossimo consiglio.

Dopo l’illustrazione del programma da parte del sindaco, il consiglio ha votato per eleggere i componenti della commissione elettorale e della giuria popolare.

Il sindaco ha poi pronunciato il discorso di insediamento ringraziando i cittadini di Bajardo “per aver permesso il successo della lista Bajardo nel cuore. Da questo momento per Bajardo comincia l’anno zero”, questo a significare il cambiamento di strategia per rilanciare il turismo e l’economia del paese. Mi impegnerò ad essere il sindaco di tutti. Chiedo a tutti, anche a chi non ci ha votato di collaborare affinché, pur nelle difficoltà che incontreremo, per migliorare le condizioni del nostro paese. Come abbiamo scritto nel nostro programma, siamo aperti ad ascoltare ogni richiesta o suggerimento che vorrete sottoporci perché vivere in un  paese unito non è un sogno e i sogni molte volte, con pazienza, tenacia e volontà si materializzano”.

Sono intervenuti anche i consiglieri di minoranza dichiarando di prendere sul serio il loro ruolo per rispetto dei loro elettori. Offriranno la loro collaborazione e metteranno a disposizione le loro conoscenze tecniche e giuridiche rivolte al controllo delle soluzioni adottate per risolvere i problemi segnalati dalla gente sempre alla luce della legalità. Per il rilancio del turismo sono anche loro convinti che i problemi più urgenti da risolvere riguardano l’erogazione dell’acqua e la pulizia del paese anche nelle zone delle ville.

Quantomai concreta la risposta del sindaco: “Per risolvere i problemi bisogna essere pratici e sopratutto occorre rimboccarsi le maniche”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.