Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Bajardo il primo progetto di cultural tour, ideatore e guida Mauro Laura

‘Duemila passi per duemila anni della storia di Bajardo', l'esperienza che non ti aspetti

Bajardo. Si chiama ‘Duemila passi per duemila anni della storia di Bajardo’ ed è il primo progetto di cultural tour a Bajardo. A concepirne l’idea è il bajocco Mauro Laura che ne sarà anche guida per tutti gli incuriositi e interessati a partecipare e che si stimano parecchi già dal primo appuntamento fissato per domenica 18 giugno prossimo con ritrovo alle ore 10.30 in piazza Antonio Rubino (per i bajocchi ‘en u ciàn’).

Il progetto itinerante, della durata di circa un’ora, inizierà con la spiegazione e la storia del nome di Bajardo per poi muoversi tutti in gruppo alla scoperta del paese vecchio, accompagnati da aneddoti  e le curiosità più inaspettate. In cantiere, con la speranza di averne conferma a giorni, anche la presenza fissa una traduttrice di lingua inglese per eventuali stranieri.

Le successive visite guidate, dalle stesse modalità, si terranno domenica 25 giugno e, dopo una breve pausa, dal 16 luglio ogni domenica fino a fine agosto. Un calendario che, dunque, permette a chi vorrà partecipare di ottimizzare il numero di adesioni per ogni incontro: si consigliano infatti gruppi non superiori alle venti persone così da poter mantenere il giusto equilibrio gestionale e permettere il massimo dell’attenzione durante le spiegazioni.

Tutto è nato dalla mia passione per la storia e per il territorio, quella che da parecchio tempo mi spronò a rivestire con successo e gratificazione il ruolo di guida per il FAI – Fondo Ambiente Italiano in occasione delle Giornate di Primavera. Un’operazione di divulgazione che da sempre mi è congeniale tanto da, un anno fa, farmi balenare l’ispirazione di poter realizzare questo progetto anche a Bajardo, che è il paese in cui sono nato e che da sempre vivo” spiega Laura. Un’intuizione culturale nel ponente ligure non ancora molto in voga “ma che mi auguro dilaghi in tanti nostri borghi poiché tutti bellissimi e interessanti, con mille storie da scoprire assolutamente uniche, suggestive ed emozionanti”.

Essere in pensione per Mauro Laura oggi rappresenta il modo per dar finalmente sfogo alle sue passioni. E adesso il diffondere gratuitamente la conoscenza del territorio, attraverso un’escursione che non ti aspetti, lo considera un gran bel regalo non solo ai turisti ma innanzitutto agli stessi bajocchi “che, sono convinto, scopriranno chicche finora mai conosciute”.

Il progetto, quindi, ben si inserisce nel programma del neo sindaco Francesco Laura che guarda proprio al turismo come primo imprescindibile punto per il ritorno del paese ai meritati fasti di un tempo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.