Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

60 podisti alla ALVI TRAIL, 370 km di corsa tra mare e monti. L’arrivo a Dolceacqua

"Un itinerario che si snoda da est a ovest per tutta la Liguria sul sentiero dell’Alta Via delle Alpi liguri con 14.400 metri di dislivello positivo da completare in 8 tappe"

Più informazioni su

Genova. Saranno circa 60 podisti, in gran parte italiani provenienti da regioni limitrofe alla Liguria ma anche tedeschi e neozelandesi, pronti a cimentarsi nella prima edizione di Alvi Trail (www.alvi-trail-liguria.com), la gara di ultra trail a tappe, con partenza il 10 giugno da Porto Venere in provincia della Spezia e con arrivo il 17 giugno a Dolceacqua in provincia di Imperia.

Il percorso lungo 370 km è stato presentato oggi, nella sede della Regione Liguria: un itinerario che si snoda da est a ovest per tutta la Liguria sul sentiero dell’Alta Via delle Alpi liguri con 14.400 metri di dislivello positivo da completare in 8 tappe. “Alvi Trail – commenta l’assessore al Tempo Libero Stefano Mairappresenta non solo un evento sportivo unico nel suo genere, ma abbiamo connotarla fortemente come un’occasione importante di promozione della tradizione dell’agroalimentare ligure.
Le 8 tappe, intitolate a tipicità dell’agroalimentare ligure, vedranno anche l’organizzazione punti vendita dei prodotti locali, cene tipiche ed eventi di intrattenimento per i turisti. Verrà inoltre predisposto un “pacco gara” che sarà consegnato al traguardo a tutti i partecipanti, contenente una rappresentanza della tradizione agroalimentare di tutto il territorio”. Ognuna delle 8 tappe avrà una denominazione collegata a una tipicità enogastronomica ligure.

E così sarà: “Tutto bio” la prima tappa da Porto Venere a Varese Ligure; “Pesca nell’entroterra” la seconda da Varese Ligure al Lago delle Lame; “Dal basilico al pesto” la terza da Rezzoaglio a Torriglia; “Dolcemente amaro” la quarta dal passo dei Giovi ad Alberola; “Aromi nascosti: dal tartufo alla lavanda” la quinta da Alberola a Carcare; “Amaricante Chinotto” la sesta da Altare a Calizzano; “La cucina bianca” la settima da Col di Scravaion a Calizzano fino al Col di Nava; “Ampolla e decanter: vino e olio del Ponente ligure” l’ottava e conclusiva con arrivo a Dolceacqua.

“Nonostante il percorso sia molto impegnativo – ha sottolineato l’assessore regionale al Turismo, Gianni Berrinogli iscritti sono un numero importante. Gli atleti amanti del running in montagna e di avventura sono un segmento turistico su cui stiamo puntando molto come Regione Liguria che riscuote grande successo anche tra gli appassionati stranieri, come dimostrano le iscrizioni ad Alvi Trail: addirittura c’è chi arriva, è proprio il caso di dirlo, dall’altro capo del mondo per cimentarsi in questa splendida avventura. Inoltre, la formula di abbinamento delle ricchezze enogastronomiche è vincente perché si inserisce perfettamente nella promozione a tutto tondo su cui stiamo improntando la valorizzazione del nostro straordinario territorio sul piano turistico”.

“Crediamo fortemente – ha spiegato l’assessore regionale allo Sviluppo economico Edoardo Rixinella valorizzazione del nostro entroterra che consideriamo una risorsa strategica per l’economia della nostra regione.
Con Alvi Trail siamo riusciti a coinvolgere tutti i soggetti del territorio: dagli artigiani ai produttori locali, dai parchi ai Comuni che hanno messo a sistema tutte le proprie forze”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.