Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Liguria, approvato all’unanimità l’ordine del giorno del MS5 a tutela dei vigili del fuoco

"Siamo in una regione dalle forti criticità e troppo spesso in balia degli elementi naturali"

Liguria. “Dopo l’Ordine del giorno del 2015, è stato approvato all’unanimità un nostro nuovo Odg a tutela del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e del nostro territorio. Abbiamo chiesto e ottenuto l’impegno del presidente e della Giunta regionale:

1) a convocare, nell’ambito delle competenze regionali, un tavolo tecnico/commissione “grandi rischi” permanente sul territorio ligure che prevede la partecipazione degli attori principali del Servizio Nazionale su scala regionale, considerate le micro e le macro calamità alle quali la nostra Regione è particolarmente soggetta; ciò permetterebbe un’organizzazione ottimale e sinergica delle forze impiegate e migliorerebbe la capacita di valutazione, previsione e prevenzione dei diversi rischi;

2) ad aggiornare la mappatura della rete idrica antincendio e intervenire, facendo pressione anche a livello comunale, laddove è assente e dove necessita di interventi manutentivi;

3) ad attivarsi presso il Ministero dell’Interno per mettere in discussione il progetto per il riordino delle strutture centrali e territoriali del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco del 2014, evidenziando l’insufficiente presenza sul territorio ligure di unità di Vigili del Fuoco allo scopo di ottenere un adeguamento degli organici alla media europea di un vigile del Fuoco ogni mille abitanti.

La Convenzione approvata nei giorni scorsi va bene, ma non può funzionare se approvata da sola. Non si può mettere sul tavolo un’unica tessera di un puzzle complesso e andarsene via soddisfatti pensando di averlo completato. In Liguria è presente un Vigile del Fuoco ogni 15 mila abitanti. Una caserma ogni 300 chilometri quadrati. L’età media dei pompieri è sopra i 50 anni. C’è carenza cronica di mezzi, usurati, la cui età media è superiore ai 25 anni. In queste condizioni il soccorso tecnico urgente diventa il soccorso urgente costante. Siamo in una regione dalle forti criticità e troppo spesso in balia degli elementi naturali. Non solo.

Domani saranno esattamente sei mesi che l’Italia è orfana del glorioso Corpo Forestale dello Stato, dopo 194 anni di storia. Nella nostra regione si sono già viste le prime conseguenze devastanti proprio nei primi due mesi di questo 2017: 70 roghi nei primi 20 giorni di gennaio. Da subito, tramite le opportune Commissioni, vigileremo affinché questi ulteriori impegni presi con l’Odg siano rispettati. Grazie al lavoro costante del M5S Liguria si stanno facendo passi enormi a tutela del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco e del nostro territorio” – Marco De Ferrari, portavoce MoVimento 5 Stelle in Regione Liguria.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.