Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia come una polveriera, Lega: “Ben 250 nuovi arrivi, situazione insostenibile”

Emergenza sanitaria e degrado per i migranti hanno creato forti disagi tra la cittadinanza

Ventimiglia. “In queste ore ci segnalano l’arrivo di ben 250 immigrati al confine, che si andrebbero ad aggiungere ai già 250 presenti. Una situazione insostenibile che il territorio non si merita: i cittadini non ne possono più e le forze dell’ordine sono allo stremo dopo due anni di sacrifici per amministrare una continua emergenza che il governo non sa e non vuole gestire”.

Lo dichiarano il segretario regionale della Lega Nord Edoardo Rixi e il capogruppo regionale del Carroccio, Alessandro Piana, in merito alla nuova emergenza registrata in questi giorni nell’imperiese e, in particolare, nella città di confine.

“Il centro di accoglienza di Ventimiglia è a tappo – spiega Piana – perché accoglie già circa 250 migranti. Altri 250, secondo fonti di polizia, vagabondano per la città senza giaciglio, né cibo. Liberi, senza alcun tipo di idoneo controllo. Se nei mesi scorsi avevamo registrato una leggera attenuazione dell’emergenza, oggi siamo daccapo. In tal senso, la stagione estiva 2017 si preannuncia peggiore rispetto a quella degli ultimi tre anni, visto e considerato che lo stesso Ministero dell’Interno ha previsto sbarchi da record, con 250mila arrivi (nel 2016 erano stati 181mila). Le Forze dell’Ordine fanno quello che possono e devono rispettare le regole accettate dal Governo di Roma ed imposte in ambito UE. Pertanto, se il territorio risulta spesso sguarnito e meno controllato, lo si deve anche al fatto che polizia e carabinieri a Ventimiglia sono costretti ad effettuare ispezioni sui convogli ferroviari, sui veicoli, sui passaggi di confine solo per evitare che i migranti raggiungano la Francia. Per non parlare dell’emergenza sanitaria e del degrado, che ha creato forti disagi tra la cittadinanza e provocato una situazione di difficoltà anche all’economia ed al turismo della zona. Il caos, l’insicurezza ed il degrado per Ventimiglia e tutti gli imperiesi, con l’arrivo dell’estate e delle nuove ondate di migranti incideranno sempre più negativamente sulla vita di tutti. Positivamente solo per le tasche di quelli che gestiscono il business immigrati. E’ un’evidente ingiustizia. Ora basta”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.