Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, un bambino si taglia scendendo da uno scivolo in viale delle Palme

Le dichiarazioni del Partito Comunista PRC-SE del circolo di Sanremo-Taggia

Taggia. Nei giorni scorsi al parco giochi in Viale delle Palme, un bimbo mentre stava scendendo da uno scivolo si è tagliato, dovendo interrompere temporaneamente il suo spensierato pomeriggio di giochi. In merito all’accaduto il PRC-SE Circolo di Sanremo-Taggia con il seguente comunicato stampa ha fatto queste dichiarazioni: “Ecco come può succedere che da un fatto giudicato frettolosamente insignificante da qualcuno, in realtà solleva un problema di portata molto, molto grande! La mancanza di una corretta vigilanza e manutenzione verso i giochi installati per i bimbi è certamente da addebitare alla responsabilità dell’amministrazione in carica. Con pochi euro si sarebbe potuto e dovuto intervenire per evitare questo increscioso fatto ma che per il bimbo e i suoi genitori rischia di essere indelebile.

La mancanza di manutenzione al patrimonio pubblico è da anni un fatto consolidato nella stragrande maggioranza degli Enti Locali, cioè quelli deputati ad erogare i servizi pubblici. Ma perché? Quale le cause? Si può e si vuole porre rimedio? Alle prime due domande noi diamo questa risposta: i Governi nazionali succedutisi in questi anni e l’Unione Europea hanno sposato le politiche dell’Austerità’, la quale ha avuto come risultato il continuo taglio, la continua riduzione della spesa pubblica per i servizi ( nuove opere, personale, stipendi, manutenzioni, ecc.). Il Patto di stabilità, la Revisione della spesa, il Pareggio di bilancio sono tutti da ascrivere ad una politica antipopolare messa in atto dalle forze di centro-sinistra e da quelle di centro-destra, comunque denominate sia a livello nazionale sia a livello locale (liste civiche).

Queste forze si sono chiuse in una “gabbia” da cui non possono e non vogliono uscire. Non hanno ne la forza ne la volontà di cambiare rotta! Il rimedio (qui c’è la risposta alla terza domanda) c’è ed è quello che, a partire da TAGGIA, si cambi il modo di fare politica amministrativa, rompendo la “gabbia” che da anni vede il Comune di Taggia governato sempre dai medesimi personaggi che si presentano di volta in volta con sigle diverse. Anche per questo il Partito della Rifondazione Comunista-Sinistra Europea si è presentato per il rinnovo del Consiglio Comunale con la sua lista di candidati e con la proposta di Ardoino Marco a sindaco di Taggia“.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.