Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Taggia, Manni “Su Millennium, Conio non è preparato”

"Leggendo il suo intervento, mi sono domandato come possa Conio candidarsi alla guida della Città, visto che è palese che di quella pratica non conosce i dettagli"

Taggia. “Forse perché in preda ad una crisi d’ansia da campagna elettorale, il candidato Mario Conio è intervenuto questa mattina sulla vicenda Millennium. Leggendo il suo intervento, mi sono domandato come possa Conio candidarsi alla guida della Città, visto che è palese che di quella pratica non conosce i dettagli. Grave, poiché essendo stato cinque anni all’opposizione, avrebbe dovuto saperli.

Devo quindi a mia volta intervenire per chiarire che:

1) L’intervento in oggetto è stato fatto da una società privata i cui soci sono Regione Liguria, Comune di Sanremo e Banca Carige. Non è nei poteri del Comune entrare nel merito delle società private.

2) La convenzione è stata discussa nella seduta del Consiglio comunale del 25/07/2007 e dalla rilettura degli interventi si evince che nessuno era allora in grado di prevedere gli esiti nefausti dell’operazione, neanche il Consigliere Mauro Albanese, la cui maggiore preoccupazione riguardava la manutenzione delle aree verdi (vedi delibera http://www.siscom.sm/servizi/venereweb/ElencoRic.asp?Ricerca=Avanzata&CodEnte=tgg013). Si aggiunga che il Consigliere Albanese, che svolgeva la funzione di Presidente della Giunta, stante l’indisponibilità del sindaco Barla, aveva, con la delibera di Giunta Comunale n° 210 del 23/06/2006, dato il via all’ operazione (http://www.siscom.sm/servizi/venereweb/Dettagli.asp?ID=177578).

3) Conio addossa all’Amministrazione la responsabilità della perdita economica avuta dai promissari acquirenti, mentre il primo responsabile, ancorché in buona fede è l’agente immobiliare (oggi candidato con Conio) che propose quei boxes, non valutando il prodotto che stava propinando ai suoi clienti, rivelatosi poi “farlocco”. E’ infatti chiaro che, se compro un elettrodomestico e questo non funziona, la prima persona con cui me la prendo è il rivenditore che non sa cosa vende.

4) Il Comune di Taggia è parte lesa nella vicenda.

5) Oggi quel cantiere è in proprietà, per il 46%, della Regione Liguria quindi del Presidente Toti e della sua Giunta, che ha pensato bene di farsi accompagnare nei giorni scorsi da Conio sul cantiere di Area24, per constatare quanto schifo faccia la sua proprietà.

6) L’Amministrazione, invece di fare sterili chiacchiere, ha lavorato alacremente per arrivare ad una convenzione che restituisca alla Città quanto gli spetta. Pensiamo solo che, insieme alla ex stazione, è stata venduta da Area24 anche un tratto di via Blengino.

7) Contrariamente a quanto riferisce Conio, esisteva una polizza fidejussoria del valore di 2.500.000 € a favore di Area24 e a garanzia delle opere di urbanizzazione che avrebbero dovute essere restituite ad Area24 stessa, che ha escusso la polizza e definito bonariamente la transazione con la compagnia assicuratrice.

8) La vicenda Millennium era sul punto di essere risolta positivamente un anno fa, grazie all’attività messa in essere dal Dott. Argirò, il quale – forse perché inviso ad alcuni membri della Giunta regionale Toti, vicini al candidato Conio – non è stato riconfermato. Al suo posto, la Giunta Toti ha nominato un nuovo Presidente, Mariano Porro (Lega Nord), che non è stato capace di andare avanti, facendo perdere un altro anno alla Città” – afferma Mario Manni (Il passo giusto).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.