Quantcast
Taggia, Conio (gruppo "Insieme"): "Bisogna ridurre la Tari, non aumentarla" - Riviera24
L'intervento

Taggia, Conio (gruppo “Insieme”): “Bisogna ridurre la Tari, non aumentarla”

"Riteniamo il sacrificio richiesto ai nostri concittadini del tutto inaccettabile"

mario conio

Taggia. Dopo quanto dichiarato nei giorni scorsi dal candidato sindaco Mario Manni in merito alla questione Tari, come gruppo “Insieme” ci teniamo a precisare quanto segue:

La Tari nel comune di Taggia non solo non dovrebbe aumentare, ma dovrebbe essere ridotta in maniera considerevole.  La politica ambientale sconsiderata di Genduso-Manni ha esposto il nostro Comune a diventare la capitale del rifiuto provinciale, con la supina e prona accettazione sia del lotto 6 di discarica che del progetto di impianto unico dei rifiuti. Questo si ricordi, dopo aver promesso ai cittadini nella campagna elettorale 2007 che nel Comune di Taggia non sarebbe entrato un sacchetto di spazzatura in più. Così come allora, anche oggi Manni sta ingannando i nostri concittadini. Cito un passaggio testuale del programma di Genduso-Manni del 2007, ricopiato poi nel programma 2012: “Impegno a destinare le metà delle royalties (minimo 750.000 euro) all’abbattimento della Tarsu per le fasce deboli e il restante 50 % al finanziamento di mutui per la realizzazione di opere pubbliche. Non solo non è stato fatto nulla di quanto promesso, ma il Comune di Taggia, grazie alla cabina di regia di Genduso-Manni, non è in grado ad oggi, di farsi pagare le royalties da parte degli altri Comuni.

Noi da parte nostra, riteniamo il sacrificio richiesto ai nostri concittadini del tutto inaccettabile. Di seguito quanto proponiamo nel nostro programma amministrativo, al punto 4 – Politiche ambientali: messa in atto di azione amministrativa finalizzata a: ridiscussione dei termini di convenzione con la provincia di Imperia; ridiscussione del progetto dell’impianto posto a base di gara del “project financing” con proposta di modifica e ridimensionamento dello stesso; creazione di un osservatorio di cittadini indipendente finalizzato a esercitare azione di controllo nei confronti dell’attività di discarica nel lotto 6, dell’attività dell’impianto unico di Colli e dell’attività di raccolta differenziata”.

commenta