Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Razzo alle Vele d’Epoca, processo rinviato al 7 giugno: “Con mio fratello Sergio bisogna lottare tutti i giorni”

Il fratello Fulvio: "Sergio sarà visitato dal perito e poi speriamo nella sentenza"

Imperia. La causa civile sul ferimento di Sergio Salvagno, l’agronomo imperiese colpito da un razzo sparato durante le vele d’epoca di Imperia nel 2014 dallo statunitense William Mc Innes, è stata rinviata al prossimo 7 giugno.

salvagno

Quel giorno il giudice Silvana Oronzo conferirà l’incarico a Giovanni Palumbo, perito del tribunale. Certamente la vicenda legale, comunque termini, non riporterà alla normalità la vita di Salvagno che per via del ferimento ha riportato danni neurologici permanenti, costringendo la famiglia a spendere tantissimi soldi, 1000 euro al mese per tre anni, per far migliorare le condizioni di salute di Sergio.

L’avvocato di Mc Innes Tito Schivo ha affermato: “Non ci siamo opposti e verrà fatta questa consulenza tecnica che stabilirà l’entità del danno di cui soffre Salvagno”. Fulvio Salvagno, fratello di Sergio, al termine dell’udienza di questa mattina ha sottolineato: “Sergio sarà visitato dal perito e poi speriamo nella sentenza. Con mio fratello bisogna lottare tutti i giorni per mantenerlo com’è oggi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.