Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pulizia delle spiagge in Riviera, il Comitato m’Importa “Tutti uniti con un fine comune” foto

Grazie alla squadra intervento diretta da Daniele Cimino formata da un gruppo di immigrati ed italiani le spiagge nel Comune di Imperia erano molto più pulite degli anni precedenti

Riva Ligure. “Una giornata eccezionale con persone eccezionali, tutti uniti con un fine comune: migliorare il nostro mondo e fare qualcosa di concreto per fermare l’onda catastrofica che vede il nostro pianeta a habitat irreversibilmente danneggiati.

La grafica dei manifesti della giornata pulizia spiagge di quest’anno ha un qualcosa di apocalittico, perché apocalittici sono i tempi che stiamo vivendo. Ed è questo il messaggio che m’Importa vorrebbe comunicare con questa pulizia delle spiagge e con tante delle azioni che portiamo avanti. Non organizziamo eventi di questo tipo solo perché ci divertiamo, ma perché pensiamo che sia necessario, anzi d’obbligo, fare qualcosa.

E pare che non siamo i soli a pensarla così. Infatti sono stati oltre 300 i partecipanti alla giornata di pulizia delle spiagge libere da San Bartolomeo a Riva Ligure. Tanti partecipanti, tanto entusiasmo, tanta voglia di fare. Tanti bambini e ragazzi – e saranno loro a darci la lezione più importante” – dice il Comitato m’Importa.

Il Comitato m’Importa desidera ringraziare ogni persona che ha deciso di dedicare una domenica mattina per vedere da vicino la situazione delle proprie spiagge e prendersene cura. Va detto in prima istanza che quest’anno, grazie alla squadra intervento diretta da Daniele Cimino formata da un gruppo di immigrati ed italiani che a titolo gratuito hanno pulito la costa, le spiagge nel Comune di Imperia erano molto più pulite degli anni precedenti.

“Pur apprezzando il duro lavoro eseguito precedentemente, rimane purtroppo il fatto che i cittadini non hanno migliorato o cambiato le loro abitudini ed i mari non hanno diminuito il loro contenuto di plastiche.Infatti, quest’anno – nonostante le pulizie già fatte – si sono trovati oltre 10000 mozziconi di sigarette, la vera piaga delle nostre spiagge. Quando diciamo trovati, intendiamo che i partecipanti alla pulizia spiagge li hanno raccolti con le loro mani e contatti uno ad uno.

Ovunque, da San Bartolomeo al Mare a Riva Ligure i mozziconi sono in assoluto il rifiuto più presente. Nonostante le varie campagne e una legge approvata contro l’inquinamento da mozziconi (legge 28 dicembre 2015 n. 221), il problema rimane ed è grave. E bisogna davvero fare qualcosa. Non possiamo ogni anno portare avanti questa giornata di pulizia, dire le stesse cose, e non cambiare nulla.

Ci vogliono portamozziconi vicino alle spiagge, portamozziconi tascabili, cartelli esplicativi e qualche multa che dia un segnale forte e chiaro. Ci vuole un cambiamento di comportamenti. Ci vuole adesso, oggi. L’abbiamo detto l’anno scorso e lo ripetiamo: i mozziconi sulle spiagge, nel mare, nelle nostre città e campagne devono sparire.

Inoltre, anche quest’anno, tristemente, la plastica, sempre più presente sulle nostre coste e nel nostro mare, è stata il secondo rifiuto più trovato. Ormai onnipresente e insidiosa in quanto sempre più piccola e difficile da separare dal resto, e sempre più invadente negli habitat marini. Ne abbiamo contato 4982 frammenti, e chissà quanti altri ne abbiamo perso. Diventa sicuramente necessario per tutti noi ripensare alla facilità con cui utilizziamo e buttiamo la plastica, e ridurre il più possibile. Oppure ci ritroveremo a nuotare in veri oceani di plastica a breve.

E poi purtroppo abbiamo trovato tanti altri rifiuti: 337 bottiglie di vetro, 1960 frammenti di vetro, 669 tappi di bottiglie, 362 lattine. A questo si aggiungono molti pezzi di ferro in quasi tutte le spiagge, sacchetti di plastica e loro frammenti, rifiuti dalla pesca, rifiuti sanitari ecc. Si sono trovati pochi ingombranti.

Il Comitato m’Importa non può chiaramente portare avanti iniziative come queste senza il supporto e la collaborazione di tanti. Vogliamo ringraziare tutti e se ci dimentichiamo di qualcuno vi preghiamo di farcelo notare, per noi è importante.

Ringraziamo tutti i cittadini che hanno partecipato, le associazioni e cooperative che hanno collaborato e risposto al nostro invito senza esitare, gli scout e gli alunni delle scuole a Imperia e San Bartolomeo al Mare. Ringraziamo i ragazzi immigrati che hanno pulito prima di noi e con noi domenica, con impegno e volontà. Ringraziamo la UISP di Imperia che ha partecipato attivamente.

Ringraziamo tutti i comuni che hanno condiviso questo percorso con noi: Riva Ligure, Costarainera, San Lorenzo al Mare, Santo Stefano al Mare, Imperia, Diano Marina, San Bartolomeo al Mare e Vasia. Non solo ci hanno dato fiducia, ma sono stati tutti partner formidabili.

Ringraziamo l’ufficio Ambiente del Comune di Imperia per l’aiuto con tutte le pratiche, l’Assessore alla Cultura e CEA Nicola Podestà e soprattutto ringraziamo caldamente l’Assessore all’Ambiente Pino de Bonis, che ha seguito l’organizzazione della giornata dall’inizio fino alla sua conclusione partecipando attivamente e assicurandosi che tutto si svolgesse per il meglio. Ringraziamo gli uffici della Regione Liguria e Provincia di Imperia per aver apprezzato la nostra iniziativa ed averne approvato il patrocinio.

Ringraziamo il servizio di trasporto gratuito Riviera Trasporti, l’Assessore ai Trasporti Guido Abbo, l’Ufficio Demanio, il servizio di igiene ambientale Teknoservice che ci ha seguito durante tutta la mattinata.
Ringraziamo la Capitaneria di Porto per la sua presenza e supporto. Siamo debitori con i nostri sponsor Sanremonews, per il supporto mediatico e non solo, e Caffé Vergnano Santa Barbara che ha anche offerto l’aperitivo a fine pulizia. Ringraziamo i fotografi che come volontari sono venuti a riprenderci ed a condividere un’azione in cui credono, grazie Claudio Valente, Claudio Testa e Nancy Grassini.

Ringraziamo sinceramente tutte le associazioni con cui abbiamo collaborato in ogni comune, partners insostituibili: l’associazione AD LAB con Monica Cavalleri per San Bartolomeo al Mare, l’associazione INFORMARE con Susanna Manuele per Diano Marina, il CIV Giardino di Magdala con Davide Perrera ed il consigliere comunale Emanuele Gandolfo per San Lorenzo al Mare, l’associazione Gli Amici dei Piani con Chiara Ughes per Costarainera” – afferma il Comitato m’Importa.

Riassunto resoconto conteggio rifiuti:
• MOZZICONI TOTALI: 10604
• FRAMMENTI PLASTICA E POLISTIROLO TOTALI: 4982
• BOTTIGLIE DI VETRO TOTALI: 337
• FRAMMENTI DI VETRO TOTALI: 1960
• TAPPI BOTTIGLIE TOTALI: 669
• LATTINE TOTALI: 362

La pulizia spiagge libere organizzata dal Comitato m’Importa è un evento Surfrider’s Foundation un’azione Let’s Clean up Europe e gode del patrocinio di Zero Waste Italy come parte della Campagna di sensibilizzazione sulla Plastica negli Oceani.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.