Quantcast

Presentato a Vallebona ‘L’Arco del Benessere’, il sindaco Guglielmi “Sarà un lavoro di squadra” fotogallery

Presenti i sindaci degli otto comuni che supportano la candidatura, l'assessore regionale Sonia Viale, il presidente del consiglio regionale Francesco Bruzzone e Manuela Facco

Vallebona. Questa mattina nel centro storico del paese è stato ufficialmente presentato ‘L’Arco del Benessere: otto comuni, tre valli, un mare’.

Il sindaco Roberta Guglielmi ha accolto all’ingresso del paese i sindaci e i rappresentanti degli otto comuni che supportano la candidatura di Vallebona (il sindaco di Bordighera Giacomo Pallanca, il sindaco di Camporosso Davide Gibelli, Paolo Alberton consigliere di Dolceacqua, l’assessore di Ospedaletti Umberto Germinale, il sindaco di Pigna Daniela Simonetti, Luciano Biancheri sindaco di San Biagio della Cima e il vicesindaco Susanna Millo di Seborga) a ‘European Community of Sport 2019’, il presidente dell’Aces Europe Gianfrancesco Lupattelli e il commissario Aces regione Nord Ovest Enrico Cimaschi. Per l’occasione erano presenti anche l’assessore regionale Sonia Viale, il presidente del consiglio regionale della Liguria Francesco BruzzoneManuela Facco della Regione Liguria.

Dopo un tour nel paese, durante il quale il sindaco ha mostrato agli ospiti i luoghi simbolo e le bellezze del luogo, è stata presentata pubblicamente la candidatura nella piazza di fronte alla chiesa di San Lorenzo e al municipio alla presenza dei cittadini, dell’avvocato e assessore di Camporosso Cristiana Celi e del consigliere di Vallecrosia Fabio Perri. Ogni sindaco ha colto l’occasione per ringraziare il comune di Vallebona e per parlare delle particolarità ed eccellenze del territorio.

“Vallebona ha tutte le caratteristiche, ci crediamo e sarà un lavoro di squadra  – afferma il sindaco di Vallebona, Roberta Guglielmi Saremo supportati dalla dottoressa Manuela Facco della regione Liguria, che ci darà una buona mano. Ce la possiamo fare. Ora dobbiamo incontrarci per mettere insieme il progetto e poi a settembre verrà una commissione ad esaminare il progetto. Ad ottobre si sapranno i risultati”.

“E’ un percorso che come Regione Liguria insieme ai comuni presenti abbiamo costruito insieme in un’ottica un po’ particolare perché si discosta questa community dalle altre, che comunque hanno un loro pregio e la loro importanza, dal punto di vista della salute – spiega Manuela Facco della Regione Liguria – La salute che in maniera trasversale abbraccia l’aspetto dello sport, della natura e della cultura. Questa è stata una candidatura, adesso dobbiamo lavorare affinché questa candidatura venga accettata. Ci aspettano dei mesi, prima di settembre, per poter effettivamente costruire il meglio di questo territorio dando quell’aspetto particolare che fonda questa terra rispetto al benessere della persona”.

“Vogliamo che questa comunità oltre a mettere a disposizione la natura, che di per se stessa crea già il benessere, metta lo sport, perché comunque useremo anche altri progetti per sviluppare piste ciclabili, percorsi di outdoor che potranno rafforzare quello che noi pensiamo sia importante, ma in particolare vogliamo mettere al centro delle comunità che siano amiche sia delle persone sia di chi è cittadino di questi luoghi ma anche di chi ci verrà a trovare per dare possibilità di trovare benessere per la famiglia, gli anziani e a chi ha dei parenti con disabilità. Tutto questo è stato organizzato dall’assessore Viale per centrarlo dal punto di vista della salute. Diventeremo una buona pratica a livello italiano e a livello europeo perché è la prima comunità che si fonda fin dall’inizio con questa particolarità di vivere bene” – conclude la dottoressa Manuela Facco.

L’augurio del presidente dell’Aces Europe Gianfrancesco Lupattelli:

L’intervento del presidente del consiglio regionale della Liguria Francesco Bruzzone:

L’assessore regionale Sonia Viale chiude la cerimonia dicendo:

L’obiettivo principale di questa iniziativa è quello di coordinare un gruppo di lavoro al fine di valorizzare l’intero territorio formato da otto comuni collocati intorno a tre valli e al mare. La candidatura è stata ufficialmente accolta dai rappresentanti europei, se l’esito sarà positivo ciò comporterà la possibilità di poter accedere a bandi europei per realizzare dei progetti sul territorio finalizzati allo sport e al benessere.