Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Per la “Famija Sanremasca” un concerto al teatro del Casinò di Sanremo

Sarà possibile ascoltare i giovanissimi musicisti, guidati da loro direttore Cesare Depaulis

Sanremo. Ad organizzare l’evento è la “Famija Sanremasca”. La location è il teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo dove domani, domenica 7 maggio, alle 16,30, è in programma il concerto della “Giovane Orchestra Note Libere”. Un evento che di fatto apre le celebrazioni per i 60 anni della propria fondazione.

L’evento – insieme alla mostra fotografica dedicata al fotografo Ceresani – si inscrive nell’ambito delle celebrazioni organizzate per il 60° anniversario della fondazione dello storico sodalizio sanremese, costituitosi nel 1957 per valorizzare storia, tradizioni, arte e cultura di Sanremo e del suo comprensorio. Altri momenti d’incontro e di cultura si svilupperanno durante tutto l’anno in collaborazione con il Comune di Sanremo.

Continua dunque l’azione della Famija Sanremasca in favore dei giovani del territorio che si distinguono nei campi dell’arte, della cultura, delle abilità personali e del lavoro, affinché le loro capacità vengano riconosciute e concretamente impiegate a favore della ripresa globale della città e delle sue istituzioni.
La Giovane Orchestra della Riviera dei Fiori NOTE LIBERE costituisce nel proprio ambito un esempio lungimirante e di grande valore educativo: mette a segno infatti il duplice obiettivo di guidare i giovani verso la fondamentale esperienza della musica, permettendo l’accesso ad una educazione musicale di qualità e promuovendo la conoscenza e l’abilità strumentale dei bambini e dei giovani sia a livello professionale che amatoriale.

L’orchestra nasce a Sanremo nel 2013. Si tratta di un gruppo strumentale giovanile composto da strumentisti ad arco, fiati, chitarre, pianoforti e percussioni; l’età dei partecipanti al gruppo varia tra gli 8 e i 20 anni. Il progetto nasce dalla volontà di dare una risposta forte alla mancanza di strutture musicali attraverso l’esperienza d’Orchestra ed è sviluppato e gestito in modo totalmente gratuito e autofinanziato.
I ragazzi si sono esibiti al Teatro Ariston di Sanremo nell’ambito della manifestazione “La Giornata della Legalità”, al Festival Internazionale della Musica – FIM di Genova, alla Sala Estense di Ferrara, al Teatro di Tresigallo (FE), al Teatro Filodrammatici di Cremona, al Festival teatrale di Borgio Verezzi e in Francia (Île Sainte Marguerite, Menton, Le Cannet). Note Libere è risultato vincitore dell’edizione del 2013 del Concorso Internazionale “Riviera dei Fiori”. Recentemente l’Orchestra ha eseguito “Sunrise Mass” del compositore norvegese Ola Gjeilo e il Requiem di Gabriel Fauré col Coro Troubar Clair, riscuotendo sempre ottimi successi.

La formazione (quest’anno partecipano al progetto 39 ragazzi) è il frutto del lavoro costante e gratuito dei suoi professori preparatori Cristina Orvieto (pianoforte), Fabrizio Ragazzi (violino e viola) e Adriano Meggetto (flauto), in collaborazione con i professori Sonia Rampini, Sergio Basilico, Fabiano Cudiz, Fiorentino Serriello e Riccardo Dini.
Domenica pomeriggio la Giovane Orchestra eseguirà musiche di Mozart, Liszt, Yiruma, Piazzolla e Marco Vallone, un giovanissimo musicista che dirigerà il proprio brano. Il concerto si chiuderà con due medley dedicati alle musiche da film di Walt Disney e alle colonne sonore di Ennio Morricone, diretti dal maestro Cesare Depaulis che collabora da un anno con la Giovane Orchestra Note Libere.

Musicista nato in terra sanremasca, Cesare Depaulis ha intrapreso gli studi musicali nella città natale, proseguendoli poi presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano dove ha studiato composizione e si è diplomato in clarinetto e direzione d’orchestra. Ha collaborato con l’orchestra del Conservatorio di Milano in vari concerti, sia in orchestra che in formazione cameristica (ottetto di fiati), e ha suonato con le orchestre giovanili “Missouri All-State Orchestra” e “V. Galilei”.Si è perfezionato in direzione d’orchestra negli Stati Uniti presso Cleveland Institute of Music (Ohio), presso cui ha diretto la CIM Orchestra in numerosi concerti. Ha lavorato come assistente in numerose produzioni operistiche presso il Conservatorio di Milano (l’Elisir d’amore e Rigoletto), presso la compagnia VoceAllOpera (il Barbiere di Siviglia, La Bohème e l’Elisir d’amore), presso il Cleveland Opera Theatre (Tosca, A Streetcar named Desire di André Previn e la Bohème) e presso l’Opera Western Reserve (Ohio). Ha recentemente diretto l’Orchestra Sinfonica di Sanremo e collaborato in qualità di docente con l’Università delle tre Età di Sanremo, tenendo una serie di sei lezioni sulla nascita e lo sviluppo della musica sinfonica europea.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.