Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un successo la sesta edizione di “Librandosi” alla Pigna di Sanremo foto

Per tutto il pomeriggio si sono susseguite performance musicali, letture di poesie, presentazioni di libri tutte organizzate da il Circolo Ligùstico, con la collaborazione dell’Accademia della Pigna e il Centro S. Kenton.

Sanremo. Ha avuto un buon riscontro di pubblico la rassegna letteraria dal titolo “Librandosi”. Nella zona del “Capitolo” alla Pigna di Sanremo si sono susseguite performance musicali, letture di poesie, presentazioni di libri tutte organizzate da il “Circolo Ligùstico”, con la collaborazione dell’accademia della Pigna e il centro S. Kenton. Al Museo-Pinacoteca di via Capitolo sono stati presentati due libri interessanti, il primo è stato il “Quaderno dell’Accademia della Pigna” dedicato ad un raro testo di Padre Giovanni Semeria in cui sono intervenute la curatrice Marilena Vesco e la direttrice dell’istituto Padre Semeria di Coldirodi Silvia Madaro, il secondo “Echi di un fallimento. Banca M. Garibaldi & C.” con la partecipazione dell’autore Enzo Ferrari introdotto dallo storico e “accademico della Pigna per la storia sociale” Riccardo Mandelli.

In piazza del Capitolo si è esibito il trio musicale Three Fled con brani famosi come “Sunny” o “Purple rain” rivisitati in sonorità classic jazz e fusion, e l’attore Max Carja ha interpretato alcuni brani di “Gnosi delle Fanfole” di Fosco Maraini. Nella sede del circolo Ligustico e del centro S. Kenton Freddy Colt ha presentato la collana “I Cigni” edita dal Ligustico e l’attrice Marisa Civenti della compagnia stabile Città di Sanremo ha letto le poesie dialettali degli storici poeti di Sanremo. Nella stessa sala il professore Umberto Sisia ha introdotto il saggio illustrato sul cinema spaghetti-western dal titolo “Sei nel West, Amigo!”, in cui i film di Sergio Corbucci, Lucio Fulci, Sergio Leone sono raccontati dalle loro locandine e dai loro estimatori. Il giornalista Francesco Basso ha presentato il suo nuovo romanzo “New York Inferno”, in cui fonde le atmosfere horror di Stephen King e Clive Barker. La giornata si è conclusa con la “Cena con l’autore” Marino Magliani

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.