Quantcast

Imperia, in Provincia il convegno “Il ruolo delle fondazioni per lo sviluppo del territorio”

Natta: "Incontro proficuo. Chiaro l'appello delle Fondazioni al dialogo con Amministrazioni, enti e associazioni"

Imperia. Buon successo di partecipazione e tanti interventi del pubblico questa mattina, nella sala consiliare della Provincia, per il convegno “Il ruolo delle fondazioni per lo sviluppo del territorio” promosso dalla Provincia in collaborazione con la Fondazione Carige e la Compagnia di San Paolo, presenti con i relatori Paolo Momigliano e Franco Manti (presidente e vicepresidente della Fondazione Carige) e Roberto Timossi, del Comitato di Gestione della Compagnia di San Paolo. Dopo i saluti del Prefetto Silvana Tizzano, gli interventi e il dibattito – incentrati sulla necessità di approfondire e sviluppare i rapporti tra le Fondazioni e le Amministrazioni, gli enti e le associazioni, per coprogettare e finanziare iniziative a favore della collettività – hanno visto impegnati sindaci e rappresentanti di enti, associazioni e cooperative. In particolare sono intervenuti Enrico Lupi, vicepresidente vicario della Camera di Commercio Riviere di Liguria, il sindaco di Apricale Silvano Pisano, il vicesindaco di Mendatica Emidia Lantrua, il sindaco di Cervo Giordano, il presidente della Consulta provinciale per l’handicap Francesco Fontana, Matteo Lupi (Presidente Cespim) e Giovacchino Carli (Portavoce Forum Terzo Settore Imperia).

Il Presidente della Provincia Fabio Natta, che ha moderato il convegno, commenta: “E’ stato un incontro proficuo in cui e’ stato chiaro l’appello delle Fondazioni a incentivare il dialogo con Amministrazioni, enti e associazioni, per concretizzare e finanziare progetti e interventi. La partecipazione di un pubblico qualificato ha testimoniato l’interesse per questo tema, ancora più d’attualità se si pensa alle difficoltà che si incontrano oggi a reperire le indispensabili risorse finanziarie per creare opere e azioni fondamentali per lo sviluppo del territorio. Per questo motivo ho ritenuto opportuno proporre la formazione di un tavolo istituzionale permanente con tutti i soggetti interessati, per creare un’importante sinergia”.