Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imperia, gemellaggio tra la “Novaro” e una scuola del Madagascar foto

In occasione del gemellaggio il 25 e il 26 maggio presso la Camera di commercio le sezioni dell’infanzia, le classi della primaria e della secondaria dell'Istituto si esibiranno in due spettacoli

Imperia. Il 25 e il 26 maggio presso l’Auditorium della Camera di commercio di Imperia, le sezioni dell’infanzia, le classi della primaria e della secondaria dell’istituto “M. Novaro” si esibiranno in due spettacoli per festeggiare il gemellaggio con la scuola statale di Andohatanjonaun quartiere povero di Antananarivo, capitale del Madagascar. L’evento sarà organizzato dagli insegnanti e con il supporto di materiale fornito dalla onlus Sorridiconpietro che da qualche tempo collabora con la scuola malgascia tramite l’associazione locale Loharano.

Dal 2012, come ci ricorda la dottoressa Stassì, madre di Pietro Murruzzu, la onlus Sorridiconpietro si occupa in primis di cure palliative pediatriche nella nostra provincia attraverso il progetto “Diamo qualità alla vita” ed ora ne ha intrapreso un altro: invece di limitarsi al sollievo si propone di portare speranza, aiutando le famiglie povere a mandare i propri figli a scuola, grazie alle adozioni a distanza.

Grazie ad un sostegno economico, che consiste nel fornire materiale scolastico e un pasto completo alla mensa,si aiutano minori ad avere un’istruzione e una speranza di vita migliore. Viene richiesta anche la collaborazione dei genitori rientranti nel progetto, mediante la partecipazione attiva alla preparazione e somministrazione dei pasti stessi.

In pochi mesi la onlus ha già raggiunto il traguardo di 53 adozioni.

Le due serate, promosse dall’istituto Novaro,prevedono canti, danze di varie classi dall’infanzia alla secondaria, che vogliono contribuire al miglioramento delle condizioni di vita dei loro coetanei. All’evento parteciperà anche “Open orchestra”, diretta dal maestro Marco Reghezza.

Il ricavato degli spettacoli sarà interamente devoluto alla scuola gemellata.

La scelta delle date non è stata casuale: sono anche un’ occasione per ricordare la XVI Giornata nazionale del sollievo ,che ricorre domenica 28 maggio per promuovere la cultura del sollievo dalla sofferenzafisica e morale in favore di coloro che stanno ultimando il loro percorso vitale.Promossa  dal Ministero  della Salute, dalla conferenza delle Regioni e delle Province autonome edall’associazione Gigi Ghirotti, la Giornata del Sollievo viene ricordata in tutta Italia conmanifestazioni nelle piazze, negli ospedali, nelle scuole per sensibilizzare, educando lapopolazione all ‘empatia verso il malato e alla consapevolezza non alla fuga dalla sofferenza. A questo proposito anche A.li.sa (Azienda ligure sanitaria) ha concesso il patrocinio per le serate sopraindicate.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.