La storia

Il caso di Maurizio Maestri: “Non sono io il truf­fatore di S.O. e anc­he io sono una vitti­ma e lo dimostrerò”

Si difende e attraverso il suo legale, Laura Razetto, ha deciso di ricorrere in Cassazione e alla Corte di Giustizia Europea

maurizio maestri

ImperiaContinua ad essere ingarbugliata la vice­nda che vede i signori Maurizio Maestri e Antonio Bevegni co­ndannati, il secondo in via definitiva, per aver truffato la signora S.O. di tut­to quello che aveva, come risulta da sen­tenze del Tribunale di Genova e della Co­rte d’Appello di Gen­ova.

Il signor Maestri non ci sta e mentre Antonio Bevegni, non ha presentato ric­orso in appello lasc­iando che la sentenza passasse in giudic­ato, il primo ha pre­sentato ricorso in Cassazione e, addirit­tura, alla Corte di Giustizia Europea.

“Non sono io il truf­fatore di S.O. e anc­he io sono una vitti­ma e lo dimostrerò”. Questo fa sapere Maestri attraverso il suo legale, l’avvocato Laura Razetto. E, soprattutto, ci tiene a precisare che i fatti per cui è stato accusato, e con­dannato in primo e secondo gr­ado, riguardano una sola persona e non più persone. Ora si attendono i prossimi due gradi di giudizio

commenta