Quantcast

Coppia francese morì in autostrada, processo civile tra le assicurazioni foto

Il processo penale si è aperto la settimana scorsa con le prime testimonianze davanti al giudice Lungaro

Imperia.  Parallelamente al processo penale, c’è pure una causa civile tra assicurazioni per la morte di due motociclisti francesi Cristian Mexime Ruggiu e Andrèe Nadeje Blain, entrambi 36enni all’epoca dei fatti. Sono le compagnie che assicurano i camion e la moto coinvolti nell’incidente del 9 maggio del 2014 accaduto in autostrada all’altezza del casello di Imperia Ovest poco dopo la galleria Sant’Antonio.

Si profila una richiesta di risarcimento danni cospicua per le famiglie dei due deceduti. Quanto al processo questo si è aperto la settimana scorsa nell’aula Trifuoggi in tribunale davanti al giudice Caterina Lungaro al pubblico ministero Francesca Sussarellu. Sono imputati Georgi Banov Rumenov  e Aleksandr Grigorian. Sono accusati di aver causato la morte dei due motociclisti.

Alle 18 di quel 9 maggio del 2014, stando a una prima ricostruzione della polizia autostradale, un autoarticolato aveva iniziato a sbandare dopo l’esplosione di un pneumatico. Per questo motivo si era fermato sulla corsia di marcia. Il tir che si si trovava subito dietro (di targa lituana) aveva cercato di evitarlo, ma il camionista, non potendo spostarsi sulla sinistra, dove stava sopraggiungendo un’auto, aveva frenato e subito dietro c’era la moto (una Yamaha 750cc) che aveva tamponato il mezzo pesante.