Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bordighera in Comune lancia l’allarme: “Le scuole della città non sono antisismiche” foto

"L’Amministrazione non si e’ ancora mai attivata per l’adeguamento antisismico della scuola primaria e della la scuola secondaria"

Bordighera. Scrivono Mara Lorenzi e Luca De Vincenzi per Bordighera in Comune: “Riteniamo sia un dovere imprescindibile quello di ospitare bambini e ragazzi in edifici scolastici sicuri. La sicurezza delle Scuole che ospitano bambini e ragazzi dai 3 ai 13 anni dipende dal Comune. E’ dal 2010 se non prima che si sa e si pubblica che le Scuole di Bordighera sono a rischio sismico. Il primo atto Consiliare di Bordighera in Comune fu la presentazione della Mozione “Bentornati a Scuola” che si faceva portavoce delle necessita’ della Scuola cumulate negli anni. Tra queste era la necessita’ di messa in sicurezza (antisismica e in generale) di tutti gli edifici scolastici; la Mozione fu approvata dal Consiglio Comunale il 23 settembre 2013.

Ad oggi, l’Amministrazione Pallanca ha portato a termine l’adeguamento antisismico della scuola primaria Maria Primina. E benche’ il Sindaco abbia dichiarato fin dal 2015 di avere nel cassetto progetti per la messa in sicurezza delle altre Scuole “per essere pronti a partecipare a qualunque bando verra’ effettuato per l’erogazione di finanziamenti in merito”, al momento di poter chiedere allo Stato spazi finanziari per il 2017 l’Amministrazione ha chiesto ed ottenuto lo sblocco di 4.610,000 Euro di cui solo 340,000 destinati alla sicurezza delle Scuole (il “miglioramento” antisismico della scuola materna Villa Felomena, e l’adeguamento anti-incendio della scuola primaria G. Rodari).

Bordighera in Comune presento’ nel Consiglio Comunale del 20 Aprile 2017 un’Interrogazione che chiedeva perche’ l’Amministrazione non si e’ ancora mai attivata per l’adeguamento antisismico della scuola primaria De Amicis di Via Pelloux e la scuola secondaria G. Ruffini di Via Napoli. Queste scuole accolgono in un unico edificio 454 alunni, il piu’ alto numero a Bordighera; e svolgono un servizio essenziale per gli abitanti della zona centro e levante della citta’, che negli anni ha visto la chiusura sistematica di tutte le altre scuole nella zona.

La risposta in Consiglio Comunale fu che l’Amministrazione considera antieconomico intervenire sul plesso di Via Pelloux, via Napoli dati i costi di mettere a norma un vecchio edificio; e che preferisce considerare l’alternativa di demolire e costruire in quel sito un nuovo edificio. Una posizione condivisibile. Per questo Bordighera in Comune ha presentato una Mozione il 10 Maggio 2017 chiedendo all’Amministrazione Pallanca di attivare un percorso accelerato di pianificazione e progettazione per nuove Scuole in Via Pelloux, via Napoli. Percorso che sia in grado di produrre un progetto “esecutivo e validato” come richiesto dal Ministero per poter sbloccare nuovi spazi finanziari per l’anno 2018″.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.