Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Villa Boselli, l’Anpi di Arma di Taggia e Valle Argentina promuove l’iniziativa nazionale “Giornata Antifascista”

Nell'occasione saranno esposti gli elaborati artistici del premio Erven 2017 e le fotografie storiche della sezione

Taggia. Sabato 27 maggio alle ore 18 in Villa Boselli ad Arma, la sezione ANPI Arma Taggia e Valle Argentina promuove l’iniziativa nazionale dal titolo “Giornata Antifascista”. Nell’occasione saranno esposti gli
elaborati artistici del premio Erven 2017 e le fotografie storiche della sezione; seguirà un intervento del presidente   Massimo Corradi. Dall’Anpi nazionale Carlo Smuraglia, il presidente dell’Anpi, 94 anni di battaglie cominciate con la lotta partigiana, invita ad opporsi alla barbarie. “Per la prima volta ci sarà una giornata antifascista, sabato 27. “Saranno forse di più della novantina le manifestazioni già previste. Basterà anche solo portare un fiore sulla tomba di un caduto per la libertà”.”Un’iniziativa unica nel suo genere che segna un ulteriore e importante passo in avanti della nostra Associazione sul fronte del contrasto giuridico, sociale e culturale ai fascismi“. Con queste parole Carlo Smuraglia, presidente nazionale ANPI, lancia la “Giornata antifascista” che si svolgerà in tutta Italia sabato 27 maggio. Una iniziativa che intende costruire nel Paese una diffusa coscienza nazionale sul problema dell’intensificarsi del fenomeno e della minaccia neofascista in Italia e nel mondo, dei razzismi, della xenofobia e sulla necessità, quindi, di una piena attuazione dei principi e dei valori della Costituzione nata dalla Resistenza. In Italia, in particolare, assistiamo a sempre più diffuse manifestazioni di apologia del fascismo, come il recente raduno al Cimitero maggiore di Milano in onore dei repubblichini di Salò, che sembrano non avere adeguate risposte e attenzione da parte delle istituzioni e della politica. Ancora più grave è l’impatto sulle giovani generazioni delle dimostrazioni di forza e odio che imperversano in modo particolarmente preoccupante nel web “Non c’è solo il vecchio fascismo, quello del Ventennio, del saluto romano. Ormai siamo andati oltre. Contro il razzismo, contro gli egoismi nazionalistici, contro i muri e i fili spinati per i migranti, i fascismi di oggi, abbiamo deciso di mobilitarci sabato prossimo con 90 manifestazioni in tutta Italia“. Aderiscono all’iniziativa anche Cgil, Arci, Libertà e Giustizia.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.