Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ventimiglia, il plauso al sindaco Ioculano da parte del “Comitato per gli Immigrati”: “Contenti per la revoca dell’ordinanza”

Il 18 giugno verrà organizzata una festa in via Tenda per cittadini e migranti

Ventimiglia. “Siamo davvero contenti della decisione del sindaco di Ventimiglia Enrico Ioculano di aver revocato in data del 22 aprile u.s. la propria Ordinanza n. 129/2016, prot. 28235 del 11 agosto 2016, tramite la quale era divieto distribuire e/o somministrare alimenti e bevande nelle aree pubbliche da parte di persone non autorizzate”, dichiara Aleksandra Matikj, la presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione“, ed aggiunge:

“Quasi un anno fa quando nacque questa nuova Legge a Ventimiglia eravamo gli unici ad averla contestata assieme alla sua eccellenza il vescovo diocesano monsignor Antonio Suetta e Maurizio Marmo, responsabile della Caritas Diocesana di Ventimiglia. Oggi sono e siamo molto felici che il Sindaco Ioculano abbia preso la decisione giusta revocandola, ma non poteva essere altrimenti. Andavano spiegate le questioni umanitarie anche dal punto di noi Migranti, che, probabilmente nel momento della realizzazione dell’ordinanza, non erano bene strutturate anche perché probabilmente si è pensato ad un sistema organizzativo ben funzionante. Si è visto che l’ordinanza in sé diventava disumana nel momento in cui la struttura ospitante veniva chiusa all’improvviso, come è già successo al Campo Roja per una serie di interventi di ristrutturazione si lasciavano i Migranti ospitati abbandonati a se stessi, per strada, da soli. Si è trattato soltanto di un mese e mezzo di tempo ma è bastato per creare un grande disagio a Ventimiglia, oltre per gli Stranieri anche per i Cittadini che non comprendevano la situazione in quel momento e scambiavano tali Migranti per un pericolo sociale, visto che vivevano sotto un ponte, vagavano da soli per la città ed alcuni, per disperazione, hanno anche provato ad oltrepassare il confine perdendo la vita ma cercando comunque di raggiungere i propri cari in Francia… Questa situazione a Ventimiglia è così straziante, è molto delicata ed ora che l’Ordinanza discriminatoria è stata capita e revocata, merita ogni aiuto da tutta l’Italia. Nel ringraziare in primis il Sindaco Ioculano, vorrei altresì ringraziare oggi anche tutte le Persone che si erano unite alla nostra voce di protesta, facendo vedere in Italia un grande cuore, umano, e, tra essi in primis il Vescovo Don Suetta, Maurizio Marmo della Caritas, Roberto Saviano, Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International, Nicola Fratoi, No Borders, Eleonora Forenza, Sinistra Italiana e Federazione di Rifondazione Comunista. In particolare un speciale Ringraziamento vorrei porlo a Papa Francesco che da sempre, assieme alla Presidentessa della Camera dei Deputati Laura Boldrini ci difendono, insegnando la Pace e la fratellanza tra i popoli. Essere invitati proprio da lei, presso il Palazzo Montecitorio, e ricevuti dal Consigliere Carlo Leoni, il quale dopo un lungo colloquio ci ha voluti raccomandare al Presidente del Senato Pietro Grasso, per noi è stato un grande Onore. Lavoriamo con l’onestà e la trasparenza, per tutte le Persone discriminate in Italia, forse è per questo che la gente, dal 2012 quando siamo nati, ci apprezza tanto e simpatizza con noi. Avevamo, inoltre, indetto anche una Manifestazione a Ventimiglia, denominata “Stay Human – Manifestazione in favore dei Migranti a Ventimiglia”, per domenica 30 aprile dalle ore 17:00 alle 18:00 in Via Tenda, 30
(https://www.facebook.com/events/132401337284071/)
ma considerata la recente revoca dell’ordinanza per mano del sindaco Ioculano, abbiamo deciso di spostare l’appuntamento a domenica 18 giugno, vogliamo organizzare una festa con le pietanze di ogni paese e, perché no, anche della Liguria! Credo che anche questo possa essere un punto di incontro e di ricchezza tra diversi popoli e Culture che possono sempre arricchirsi reciprocamente. Finora hanno aderito alla nostra Manifestazione Rifondazione Comunista a livello regionale, Music for Peace e Rifondazione Comunista Biellese. Sono gradite le altre ed ulteriori adesioni dei Partiti politici, dei Sindacati, delle Associazioni, delle Cooperative e dei Comitati a difesa dei Diritti Umani di tutta la Liguria e d’Italia. Ovviamente, è benvenuto anche il Sindaco Ioculano. Oggi siamo soddisfatti anche per i tre Cittadini Francesi dell’Associazione ‘Roya Cotoyenne’, accusati di aver somministrato senza autorizzazione, una serie di pasti ad alcuni Migranti in un parcheggio di via Tenda, perché immagino che, non essendo più l’Ordinanza in vigore, siano liberi da ogni accusa penale e vogliamo invitare anche loro, se leggono, davvero volentieri… perché hanno mostrato tanta umanità verso chi, nel momento di bisogno, era rimasto da solo, senza mangiare e senza nemmeno un bicchiere di acqua… di certo, non si meritavano di essere puniti e portati davanti ad un Giudice per aver svolto il servizio che le Autorità competenti avrebbero dovuto erogare ma che hanno sospeso.

Speriamo che anche il Sindaco di Alassio Enzo Canepa ritiri la propria Ordinanza con la quale obbligava i Migranti di avere un certificato medico obbligatorio che attestava l’assenza di ogni malattia infettiva se di nazionalità Sudamericana, Asiatica od Africana. Come da sempre reso noto e pubblicamente, non siamo contro nessuno in sé, bensì contro le discriminazioni verso le Persone e quelle, anche, sono delle Persone con i Diritti uguali ad altri perché degli esseri umani. Il Sindaco Canepa è stato anche condannato tramite una multa dalla Procura per il reato di razzismo e, speriamo che anche lui si renda conto che discriminarci soltanto perché nati in un altro paese è sbagliato ed è un danno di immagine anche per la Liguria che amiamo e difendiamo anche noi Stranieri che ci viviamo.
Restiamo umani.. Stay human..”, conclude la Matikj.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.