Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Un registro commerciale dal Principato di Seborga, Vallebona a Bordighera del 1759 in dono alla Biblioteca bordigotta

E' il libro appartenuto alla famiglia Rebaudengo

Seborga. Un registro del 1759, sicuramente un libro commerciale con il quale veniva registrata la merce venduta dal Principato di  Seborga, Vallebona, Bordighera e attraverso il porto di Bordighera o Sanremo venivano venduti tutti i prodotti di commercio locali, in particolar modo olio, Foglie di palma ma in gran parte limoni. Un commercio enorme delle nostre vallate, tanto che la locale Mentone non riusciva ad avere una quantità sufficiente di limoni e venivano richieste dalle nostre vallate. Il limone Lunaria quattro stagioni, uno dei migliori limoni in commercio, purtroppo negli anni sopraffatto dalla varietà dei limoni di Mentone, ma le qualità di un limone che produceva frutti ogni periodo dell’anno, oltre ad avere la particolarità di fiorire con la luna crescente ( da qui il nome lunaria) venivano commercializzate in ogni parte del mondo. Attraccavano nei porti di Marsiglia, Venezia, Napoli, Genova, Trieste,ma andavano oltre, Amsterdam, Londra, sino ad arrivare alla lontana Costantinopoli.

Questo è il libro appartenuto alla famiglia Rebaudengo, non si  è sicuri se fosse dei monaci o di qualche ditta ormai non più esistente in Bordighera, ma per valorizzarlo, renderlo visibile agli occhi dei consultatori e mantenerlo in stato ottimale, Emanuela Rebaudengo di Seborga ha deciso di donarlo alla Biblioteca Civica di Bordighera, città alla quali sono molto legati lei e il marito in quanto sono cresciuti e hanno vissuto per molti anni da generazioni. La Biblioteca Civica di Bordighera è inoltre una delle biblioteche più fornite della Provincia di Imperia situata sulla via Romana. Mentre Emanuela e Flavio, ringraziano la sensibilità dimostrata da Simona Beghelli, dal Dr. Dario Grassano e il Sindaco Dr. Giacomo Pallanca, a sua volta  il Sindaco ha inviato una lettera di ringraziamento alla famiglia Rebaudengo che sarà collocata all’interno del loro agriturismo, a fianco della targa di riconoscimento del brano suona sempre per Bordighera dalla nonna di Emanuela, Alina Carassale. La lettera del Sindaco con le seguenti parole: “Vorrei ringraziarla a nome mio personale e dell’intera Città di Bordighera per averci voluto onorare del nono del registro originale datato 1759, di proprietà della sua famiglia. Le garantisco che troverà degna collocazione all’interno della Biblioteca Civica, andando a nobilitare ulteriormente la sezione della storia locale. Voglia gradire il mio apprezzamento per il Suo generoso gesto, nonché l’attenzione più alta della mia stima.  Affettuosi saluti.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.