Quantcast

Imperia, ripristinata dagli studenti della Scuola Edile un’aula del Liceo Amoretti

Grazie all'accordo tra l'Usp di Imperia e la Sei-Cpt un gruppo di studenti ha messo in pratica abilità e competenze a vantaggio di altri studenti della stessa provincia

Imperia. “Progetto Edilizia della Consulta degli studenti” ovvero abilità e competenze di giovani studenti in aiuto di altri studenti della stessa provincia. È stato messo in pratica al Liceo Amoretti con i lavori di ripristino di un’aula dell’Istituto di piazzetta De Negri, da parte di un gruppo di allievi del secondo anno del Percorso di Istruzione e Formazione Professionale per Operatore Edile della Scuola Edile di Imperia – Comitato Paritetico Territoriale “S.E.I.-C.P.T.”.

“Ringrazio gli alunni e i professori della Scuola Edile per il buon lavoro svolto” ha detto la dirigente scolastica del Liceo Amoretti, Beatrice Pramaggiore, sottolineando che “in tempi di scarse risorse la collaborazione tra le istituzioni è importante”. Infatti i lavori – nello specifico risanamento dell’intonaco degradato dall’umidità e ritinteggiatura con smalto e idropittura di un’aula – sono stati realizzati grazie al Protocollo d’Intesa siglato a maggio 2015 tra l’Ufficio scolastico provinciale di Imperia e l’Ente S.E.I. – C.P.T. Scuola Edile, con l’aiuto della Consulta provinciale degli Studenti, che ha il compito di contribuire a segnalare le necessità di lavori di manutenzione e riparazione all’Usp e di valutarne la fattibilità con la S.E.I.-C.P.T. Quest’ultima mette a disposizione il proprio know-how per gli interventi, che vengono effettuati da docenti e allievi nell’ambito delle attività didattiche di Laboratorio. Gli Istituti interessati si fanno carico dei materiali necessari per l’intervento di manutenzione.

Il direttore della Scuola Edile, Francesco Castellaro, sempre attivo nel promuovere la fattiva collaborazione tra la Scuola Edile e gli Istituti Scolastici della Provincia, ha ringraziato i docenti Giuseppe Fittipaldi e Daniele Sorbara e la tutor Stefania Ottonello, ma soprattutto gli allievi, per il loro impegno nella realizzazione dell’intervento e “perché hanno impiegato le loro conoscenze, capacità e abilità in favore di altri giovani studenti”.

Undici gli allievi che hanno realizzato il lavoro: Giulia Comerci, Gaia Grana, Andrea Pettenadu, Andrea Scigliano, Alexandru Solonari, Uesli Tahiri, Alessandra Tedesco, Shaula Terrizzano, Ilenja Verardi, Yubi Falcones Julio Enrique, Xhesika Zeneli.