Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Firma storica: i ramoscelli d’ulivo by Città dell’Olio in piazza San Pietro per la Domenica delle Palme foto

Accordo tra il presidente Enrico Lupi e il vescovo Antonio Suetta

Sanremo. La fornitura degli ulivi, regione per regione a tutti i fedeli che saranno in piazza San Pietro nella domenica delle Palme. Questo è l’accordo storico quello appena firmato a Villa Santa Giovanna d’Arco sede della Diocesi Ventimiglia-Sanremo da S.E. Monsignor Antonio Suetta e il presidente nazionale Città dell’Olio Enrico Lupi che spiega il protocollo come una prolungata e duratura collaborazione con il Vaticano. “La città dell’Olio si è impegnata nel tempo per questi ramoscelli così significativi e interpretati di volta in volta dalla Regione se ne farà carico, l’anno scorso la Liguria mentre quest’anno è la Sardegna. continua Lupi. – Di questa convenzione siamo immensamente contenti e in tutti i trecentrotrentacinque soci italiani delle Città dell’Olio c’è grande entusiasmo”.

Un documento che, secondo le parole del Vescovo Antonio Suetta, “si inserisce in quello precedente più ampio già siglato dalla Diocesi di Ventimiglia Sanremo con lo Stato della Città del Vaticano”. Questo per una omogeneità di interlocutori (due realtà ecclesiastiche) poiché la circostanza che vede lo svolgimento dell’iniziativa è tipicamente religiosa. “Nell’ambito della Diocesi, sono diversi i comuni che sono interessate a questa tradizione, pertanto sembrava bello che questa partecipazione con il Santo Padre fosse corale di tutta una chiesa locale”.

Un protocollo nato dall’interesse di continuare la tradizione della fornitura dei rami di palma intrecciati, i cosiddetti palmureli, che si è cercato così di riportare nuovamente alla luce. La stessa liturgia della Domenica delle Palme prevede infatti l‘utilizzo sia dei palmureli di palma che dei ramoscelli di ulivo. Un’ulteriore intesa con l’associazione Città dell’Olio che completa l’iniziativa conferendo al contempo un respiro ampio, poiché le Città dell’Olio hanno una fisionomia nazionale.

Presente alla sigla come grande sostenitore dell’iniziativa anche la Regione Liguria attraverso l’assessore Gianni Berrino che ha molto apprezzato il documento per il ruolo attivo che rende a tutte le città dell’olio di tutta Italia ma anche ovviamente in Liguria una forte collocazione. “Quest’anno la Regione Liguria  – ha commentato ancora Berrino – ha deciso di stringere un accordo con la Diocesi nel tentativo di dare continuità alla fornitura delle palme in Vaticano, non tanto come promozione turistica del territorio ma come impulso di una tradizione bicentenaria che vede il Ponente Ligure strettamente legato alla celebrazione della Domenica delle Palme. Obiettivo è anche dare anche supporto al Comune di Sanremo e a quello di Bordighera che, nonostante le difficoltà, in questi anni hanno sempre portato avanti questa tradizione insieme alla Diocesi oltreché riconoscere il ruolo importante dei nostri artigiani intrecciatori che affondano le origini in tempi antichi”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.