Quantcast

Concessioni spiagge, M5S: “Proroga di Toti è solo una trovata elettorale”

"I balneari vengono così presi in giro: la norma proposta è nei fatti inutile, perché incostituzionale, come già successo per leggi regionali identiche approvate da diverse regioni e già bloccate dalla Consulta"

Liguria. “L’annuncio della Regione Liguria guidata da Giovanni Toti è una pasticciata trovata elettorale. La legge regionale che allunga le concessioni di trent’anni nasce incostituzionale perché si appropria di competenze che spettano in via esclusiva allo Stato” – dichiarano i deputati M5S Sergio Battelli, Matteo Mantero e Simone Valente.

“Con queste proroghe Toti sta provando a ‘comprare’ i voti di alcune categorie in vista delle amministrative di Genova e La Spezia. Dopo le slot, il centrodestra sta per forzare la mano in maniera illegittima anche con le concessioni balneari. Da mesi infatti, con Vaccarezza e Scajola in prima linea, l’amministrazione regionale promette soluzioni alla durata delle concessioni degli stabilimenti balneari, che nel 2020 verranno messe a gara”.

“I balneari vengono così presi in giro: la norma proposta è nei fatti inutile, perché incostituzionale, come già successo per leggi regionali identiche approvate da diverse regioni e già bloccate dalla Consulta. Toti fa tutto questo non solo per le elezioni amministrative ma anche e soprattutto per le elezioni politiche, in scia all’asse con il leghista Salvini. Questa è becera e inutile propaganda, che i liguri saranno capaci di rimandare al mittente”.