Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antonio Tomeo pronto a rilevare l’Imperia: “Gramondo è abituato a fare pallone, noi facciamo calcio. Aspettiamo la sua risposta”

I proprietari dell’Imperia Calcio sono la città di Imperia e i tifosi nerazzurri. Il nostro obiettivo è quello di costruire una squadra competitiva per vincere il campionato.

Più informazioni su

Nelle ultime 24 ore si sono susseguite a più riprese voci sulla cessione dell’Imperia, con Antonio Tomeo acquirente e Gramondo pronto a lasciare e successivo ridimensionamento della trattativa da parte del Presidente in carica.

Abbiamo fatto due chiacchiere con l’ex calciatore Antonio Tomeo, che ci ha raccontato i dettagli della trattativa, ben avviata e in fase conclusiva.

Intanto, in breve, ecco chi è Antonio Tomeo:
è un ex calciatore professionista, 40enne, con 25 anni di carriera alle spalle e 14 campionati vinti.
E un passato alla Sanremese. Ha appeso gli scarpini al chiodo appena l’anno scorso (giocava al Pietra Ligure) e attualmente è titolare di una pizzeria in centro a Sanremo.

 

Lei ha dichiarato di essere pronto a rilevare l’Imperia, ma Gramondo ha smentito che la trattativa sia in fase così avanzata…

Lui  è abituato a fare pallone, noi facciamo calcio. Lunedi ci siamo visti perché so che volevano cedere l’Imperia. Mi ha ricevuto e mi ha spiegato debiti, crediti e le vari problematiche con l’amministrazione comunale legate prevalentemente al campo, non a norma. Io ho fatto un’offerta per rilevare la Società e la juniores, il settore giovanile resterebbe all’attuale staff dirigenziale. E siamo rimasti d’accordo di vederci dopo Pasqua.

Lei nella nuova Imperia sarebbe il Direttore Sportivo, chi c’è dietro ad Antonio Tomeo?

Non sono io quello che caccia i soldi. Oggi il calcio non si fa più con un presidente, serve un pool di imprenditori, delle sponsorizzazioni, un sindaco che aiuta e noi andremo a presentare il progetto a Capacci perché vogliamo un campo sportivo a norma.  Chi siamo noi? Con me c’è un gruppo di imprenditori che fino a ieri erano 3 ed oggi sono diventati 8, ma che entreranno solo se ci sono io.

Perché Gramondo avrebbe ridimensionato parlando di un’eventuale trattativa e dicendo ch è in attesa di una vostra risposta?

Vorrei capirlo. Ieri sera l’ho chiamato dopo le dichiarazioni che ha rilasciato per capire a che gioco sta giocando. Lui vuole sapere chi sono i miei intermediari, ma non è un suo problema. Mi conosce, sa chi sono e che proposta ho fatto, sono io che sono in attesa di una sua risposta dopo il confronto con suoi soci

Qual è il vostro progetto?

Noi sappiamo che prendere l’Imperia significa prendere una patata bollente, ma ci crediamo.
I proprietari dell’Imperia Calcio sono la città di Imperia e i tifosi nerazzurri. Il nostro obiettivo è quello di costruire una squadra competitiva per vincere il campionato.
Ora dipende solo dall’attuale dirigenza, sta a loro decidere se cederci la Società. Noi stiamo solo aspettando una risposta, ma siamo pronti ad insediarci dal 1 agosto.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.