Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Marina degli Aregai il primo “boat show” della Riviera dei Fiori

Esposizione di barche nuove e usate, incontri didattici, laboratori per vivere il mare

Santo Stefano al mare. Scafi da sogno, incontri con esperti e diportisti, corsi di meteorologia per diventare veri lupi di mare e con i biologi del Santuario Pelagos. Al porto turistico di Marina degli Aregai decolla “Oltremare exposition”, tre giorni di un salone nautico della Riviera dei Fiori per rilanciare la cultura del mare con il patrocinio del Comune di SantoStefano al mare e con la partecipazione attiva della capitaneria di porto.

La location della prima edizione è decisamente unica e suggestiva. Alla fiera nautica ponentina di primavera, baciata dal sole del ponte del 25 aprile, da oggi a lunedì prossimo, si mettono in bella mostra ormeggiate in banchina barche di nuova costruzione e anche usate. Ma si potrà anche assistere a due giorni di regate in mare valide per il Campionato di primavera degli Aregai, quindi a dimostrazioni sportive, intrattenimento e seafood selezionato e di qualità.

Una manifestazione, dunque, curata nei minimi dettagli organizzata dalla marina e dagli operatori nautici dell’approdo turistico che hanno allestito ad esempio un’area espositiva dedicata ad agenzie broker, velerie e ship chandler. Allestita anche un’area didattica dove non solo si svolgeranno incontri e laboratori ma anche un corso di meteorologia con Achille Pennellatore di Portosole Sanremo. Sarà anche possibile partecipare a prove gratuite per avvicinare i giovani agli sport nautici con gli istruttori della Scuola di vela, di quella di canottaggio e gli esperti sub del Diving center.

Spazio anche alla cultura con la presentazione dell’ultimo libro di Francesca Notari dal titolo “Meraviglie del Mediterraneo”, quindi per assistere ad un seminario con la dimostrazione delle più moderne strumentazioni elettroniche di bordo e un intervento di Fabio Planamente, vice presidente di Ucina Confindustria nautica. Trattandosi di un porto che si affaccia sul Santuario Pelagos non poteva mancare un “faccia a faccia” con Sabina Airoldi responsabile dell’Istituto Tethys onlus che illustrerà le caratteristiche del mar Ligure dove vivono delfini, balene, tartarughe, tursiopi e stenelle.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.