Quantcast

Vallebona, sala gremita all’incontro sul “Potere in Azione” foto

Le storie, le parole utilizzate e le esperienze degli ospiti hanno magicamente catturato il pubblico presente che ha ritrovato un pezzo di sé stesso all’interno delle narrazioni proposte

Vallebona. L’argomento poteva risultare ostico e perfino spinoso: “Potere in Azione. Scoprire l’essenza pura del potere” , pregiudizio immediatamente e piacevolmente superato durante l’ascolto del discorso introduttivo del sindaco Roberta Guglielmi: “è il modo di esercitare quotidianamente il potere, che fa la differenza”.

La dott.ssa Raffaella Rognoni (Coaching Emotion), ideatrice del progetto, ha condotto il dibattito cedendo il testimone ai relatori presenti: la psicologa Angelini Noemi, il medico omeopata e antroposofico Elio D’annunzio l’avvocato Elvira Lombardi, l’attore e regista teatrale Diego Marangon Diego, e le imprenditrici Tiziana e Patrizia Tallone.

Loro, le loro storie, le parole utilizzate e le loro esperienze hanno magicamente catturato  il pubblico presente che ha ritrovato un pezzo di sé stesso all’interno delle narrazioni proposte. La sala era gremita, tutto è iniziato con la prima domanda:

Che cos’ è potere? “Il potere è ciò che lasciamo agli altri e che genera valore, è imparare dagli errori, è assumersi responsabilità, è raggiungere i propri obiettivi. E’ potere è trovare la propria strada con la consapevolezza di ciò che vogliamo portare nel mondo; è nutriente, che nutre l’altro, il potere della scelta.
Nell’insegnare, nel curare, si esercita potere per tirare fuori il potere che l’altro ancora non riconosce. Si è potenti, inoltre, quando si riconosce che è possibile chiedere aiuto agli altri. E’ potere riuscire a realizzare ciò che si è pensato”.

E come si fa ad esercitare il potere?
“Riconoscendo la bellezza della vita e di ogni suo momento, essendo grati, volendosi bene, avendo un sogno e pensare che è possibile realizzarlo, esercitando curiosità, entusiasmo, visione. Lavorando sulle emozioni, esprimendo la propria felicità della vita, riconoscendo il potere di agire per il bene di tutti, esercitando i nostri talenti, vivendo pienamente. E grazie a tutto ciò, il pubblico ha modo di riconoscere altri poteri: il potere delle parole, delle storie, della comunicazione autentica.

Si apre il dibattito e nell’aria c’è energia e voglia di condividere. Avviandosi alla chiusura, la dott.ssa Raffaella Rognoni fa una sintesi di alcuni temi essenziali da portare nel prossimo incontro del 28 marzo che darà avvio al percorso formativo di gruppo.

Termina Diego Marangon che, con maestria e coinvolgimento, interpreta il discorso di José Pepe Mujica, Presidente dell’Uruguay 2012 pronunciato durante la Conferenza delle Nazioni Unite sullo Sviluppo sostenibile a Rio.