Porto di Imperia, il vicesindaco Zagarella: “I problemi ci sono e non ce li siamo sognati”

Dal 2015 si occupa della questione porti incontrando le "anime" che vi lavorano ogni giorno cercando un rilancio per il bene della città

Imperia. “La sentenza non risolve i problemi del porto e non cambia il mio duro giudizio su quel progetto”. Dal 2015 si occupa del porto e di un suo rilancio. E da due anni incontra le “anime” dello scalo per perfezionare traffici e logistica. Giuseppe Zagarella, vicesindaco di Imperia, commenta la sentenza della Corte d’Appello di Torino che archivia la posizione di tutti gli imputati.

“I problemi ci sono e non ce li siamo sognati. Ora stiamo lavorando per risolverli – sottolinea Zagarella – Sul piano umano, essendo io un garantista, non posso che comprendere la soddisfazione di persone che questa inchiesta l’hanno vissuta sulla loro pelle e che ora possono finalmente tirare un sospiro di sollievo”.

Porto che ha spazi e possibilità di poter ospitare traffici e nuove soluzioni. Se n’è parlato anche nel corso dell’ultimo consiglio comunale e più in particolare in una question time. E in città si aspetta solo il disco verde per la ripartenza dei lavori in uno scalo ancora carente nei servizi e comunque che necessita di una serie di interventi di manutenzione.