Quantcast
Il mondo della musica piange Fausto Mesolella, con gli Avion Travel è stato un veterano di Sanremo - Riviera24
Lutto

Il mondo della musica piange Fausto Mesolella, con gli Avion Travel è stato un veterano di Sanremo

Enrico De Angelis, ex direttore del Club Tenco: “La notizia che se ne sia improvvisamente andato fa incazzare, ma molto e molto. Con tutte le cose belle che ci ha dato, chissà quante doveva ancora darcene”

Fausto Mesolella

Sanremo. Il mondo della musica piange Fausto Mesolella, chitarrista, compositore, arrangiatore e membro storico della Piccola Orchestra Avion Travel. Nato a Caserta il 17 febbraio 1953, è mancato all’improvviso ieri pomeriggio nella sua città.

Mesolella era un veterano sanremese: con gli Avion Travel vince nel 1987 la prima edizione di Sanremo Rock; qualche anno più tardi, nel 1998, il brano “Dormi e sogna” conquista il premio della critica, il premio come miglior arrangiamento e come miglior canzone al quarantottesimo Festival di Sanremo. Il grande riconoscimento arriva però nel 2000, quando, con la band di Peppe Servillo trionfa sul palco dell’Ariston con “Sentimento”, brano immortale che si aggiudica anche il premio come miglior arrangiamento. Su quello stesso palco, ritorna dieci anni dopo per il Tenco 2010, edizione dove gli viene assegnata Targa Tenco “I suoni della canzone”.

A darne la notizia della scomparsa, è stato l’amico Red Ronnie su Twitter: “Ciao @faustomesolella Sono allucinato. Com’è possibile?!?”.  Profondo il suo messaggio di addio su Facebook: “Ciao Fausto, anche se non lo volevi, sei morto da artista, anzi, da grande artista. […] So che mi avresti incoraggiato ad andare avanti. Come quando uno cade dalla moto, per quanto si sia fatto male deve risalirci subito. E io quando ho ricevuto la telefonata del tuo amico medico mi sono fatto tanto male. Ci incontreremo sicuramente nella prossima vita. Per quante cose abbiamo fatto insieme, tantissime altre dovevamo ancora fare. Ti voglio tanto bene”.

Al cordoglio sui social si è unito anche Enrico De Angelis, ex direttore del Club Tenco: “La notizia che Fausto Mesolella se ne sia improvvisamente andato fa incazzare, ma molto e molto. Con tutte le cose belle che ci ha dato, chissà quante doveva ancora darcene”.

 

commenta