Quantcast

Gioco d’azzardo, Mantero (M5S): “Folle l’ipotesi sanatoria di Rixi in Liguria”

“In Liguria ci sono oltre 25.000 malati di azzardo e più di 50.000 giocatori a rischio, eppure l’assessore Rixi valuta di bloccare gli effetti della legge regionale sull’azzardo"

Roma. “In Liguria ci sono oltre 25.000 malati di azzardo e più di 50.000 giocatori a rischio, eppure l’assessore leghista Edoardo Rixi valuta di bloccare gli effetti della legge regionale sull’azzardo: una scelta folle e irresponsabile!” lo a erma il deputato M5S Matteo Mantero.
“Mi chiedo come, di fronte a questo scenario devastante, l’assessore Rixi – continua – possa anche solo pensare di posticipare i limiti previsti da una legge come quella ligure neppure tra le più restrittive. È assurdo pensare di concedere altro tempo ai gestori delle sale per adeguarsi, la legge è entrata in vigore nel 2012 quindi hanno avuto ben 5 anni di tempo per mettersi in regola”.
“La legge regionale – prosegue Mantero – va fatta rispettare subito, anzi va ra orzata stabilendo una riduzione dell’orario di apertura delle sale vlt e sale scommesse e di funzionamento delle slot come hanno fatto ad esempio in Piemonte e come stanno facendo autonomamente moltissimi comuni. Agire in senso opposto sarebbe assurdo oltre che da irresponsabili. La Liguria sarebbe l’unica regione ad andare contromano, favorendo la proliferazione dell’azzardo invece che limitarlo per tutelare i cittadini. Se Rixi vorrà continuare su questa strada si assumerà la responsabilità di aver fatto diventare la Liguria un vero e proprio casinò a cielo aperto, con tutto quello che ne consegue”.