Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Vertice tra Comune di Imperia e Rfi sulle cose che non vanno in stazione

L'assessore Abbo "Abbiamo portato sul tavolo di RFI varie istanze di diversi cittadini e di associazioni"

Imperia.  Riunione fra l’Amministrazione e i referenti di RFI e Italferr per fare il punto sui lavori di completamento delle opere relative alla nuova stazione ed alla nuova sede viaria.

“Moltissimi i punti in agenda; il primo tema trattato ha riguardato tutte le opere relativi alla viabilità automobilistica e pedonale: la zona intorno alla rotatoria all’uscita Imperia Est verrà completata nel giro di un paio di mesi, con il completamento di Via Pindemonte, la sistemazione dei marciapiedi e della sede stradale e con la piantumazione degli ulivi previsti.Ci vorrà più tempo invece per l’apertura della stazione sull’argine sinistro e le opere viabilistiche a contorno, ovvero la connessione di via Spontone con la bretella sotto il viadotto e la realizzazione dei percorsi pedonali; per tutti questi lavori èprevisto il completamento per i primi di giugno”, dice l’assessore comunale Guido Abbo.

“Un tema su cui si è discusso molto è quello dei parcheggi, visto che appena aperta la nuova stazione si è da subito evidenziata l’insufficienza dell’unico parcheggio previsto nel progetto sull’argine destro: nel breve periodo verranno realizzati su richiesta del Comune 9 nuovi posti auto e 18 posti moto in fondo a quel parcheggio, dove era prevista un’aiuola. L’Amministrazione ha chiesto inoltre di rendere disponibile al più presto almeno una porzione dell’area attualmente occupata dagli uffici di cantiere, per realizzare un parcheggio non previsto anche in quella zona; l’obiettivo è di poter avere qualche decina di posti a disposizione anche della stazione sull’argine sinistro, non appena sarà aperta”, dice l’assessore.

Ancora Abbo: “Si è inoltre affrontato un tema molto importante: la realizzazione del parco urbano previsto nell’attuale zona di cantiere e l’utilizzo dell’area sopra alla galleria Gorleri. L’amministrazione ha intenzione di prendere in mano tali interventi, modificando il progetto iniziale di RFI e rivedendo le funzioni in esso previste, e di realizzarli in proprio con la copertura finanziaria da parte di RFI. Verrà stipulato un apposito accordo in tal senso, in modo da essere pronti a partire con i lavori non appena le aree verranno completamente liberate”.

Abbo ha anche ricordato che “RFI nel corso del 2016 ha dovuto correre per rispettare i tempi di apertura della nuova linea, ed ha lasciato indietro tutto quello che non era indispensabile. Adesso è il momento di completare tutti i servizi per i passeggeri e per la cittadinanza, e per mettere ordine in tutto quello che non è ancora stato fatto oppure è stato fatto di corsa. Abbiamo portato sul tavolo di RFI varie istanze di diversi cittadini e di associazioni; è stata in particolare preziosa per il Comune la collaborazione della della Consulta dei Disabili,del Comitato Pendolari del Ponentee del Circolo Castelvecchio: grazie ai sopralluoghi effettuati con i referenti di tali associazioni, ai consigli ed anche alle critiche ricevute, è stato possibile fare un elenco dettagliato e preciso di tutte le modifiche e implementazioni che sono necessarie per migliorare i servizi ai cittadini. Continueremo a tenerci in stretto contratto con RFI ed i suoi appaltatori, per verificare passo passo i lavori sino al completamento ed alla soddisfazione nel modo migliore possibile di tali istanze”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.