Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Traffico di documenti falsi per clandestini, processato a Imperia un profugo trentenne

Era stato avvicinato da gruppo di criminali specializzato nella produzione di permessi di soggiorno contraffatti

Imperia. Un lucroso traffico di documenti e titoli di viaggio falsi ruota attorno ai profughi in arrivo in Italia col desiderio di espatriare in Francia o in Spagna. E’ stata avviata un’indagine che vede impegnata la polizia dopo l’ultimo caso scoperto a Ventimiglia e finito questa mattina in tribunale a Imperia dove un trentenne ghanese è stato processato e condannato per direttissima ad un anno di reclusione, la pena è stata patteggiata.

L’uomo era in possesso di documenti riconosciuti dagli Stati dell’Unione europea, ma falsificati. Ed è qui il retroscena della storia: lo straniero aveva raggiunto Genova in treno e poi in autobus era diretto a Barcellona. Al casello il pullman è stato fermato per controlli e si è scoperto che aveva un documento che lui stesso ha raccontato di aver acquistato nei pressi della questura di Avellino dopo essere stato avvicinato da alcune persone che hanno avviato una sorta di agenzia parallela per il rilascio dei documenti dietro il pagamento di ingenti somme di denaro. Una organizzazione che, in Campania, gestisce la vendita di documenti falsi consegnati a stranieri originari del Centro Africa.

Sapeva che per la richiesta di asilo e per ottenere un documento ufficiale per rifugiati valido per l’espatrio ci sarebbe voluto tanto tempo. Come altri suoi connazionali ha pagato fior di quattrini ai criminali specializzati nella produzione di documenti e permessi di soggiorno contraffatti.

Ora la polizia è a caccia della stamperia clandestina di documenti falsi potenzialmente utilizzabili sia per l’immigrazione che per l’emigrazione clandestina. Una di queste stamperie, ovvero un avanzato “laboratorio tecnologico”, era stato scoperto proprio nel Napoletano poche settimane fa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.