Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

#sanremo2017, a Maldestro va il Premio Assomusica foto

Il cantante ha ricevuto il premio direttamente dalle mani di Vincenzo Spera

Sanremo. Quest’anno il Premio Assomusica 2017 va a Maldestro. La consegna è avvenuta nella Sala Stampa dell’Ariston direttamente dalle mani di Vincenzo Spera, presidente dell’Associazione Italiana degli Organizzatori e Produttori di Spettacoli Musicali dal Vivo. Il riconoscimento premia l’originalità e la capacità di saper emozionare mostrata dal cantante nel corso dell’esibizione dal vivo sul palco di Sanremo con il brano “Canzone per Federica”. 

“E’ un onore ricevere il premio. Il Festival mi dà tante emozioni inaspettate. E’ un piacere enorme e una grande responsabilità e spero di esserne degno – afferma Maldestro – E’ un motivo di vanto perché sono arrivato a Sanremo da indipendente e dopo aver fatto tantissimi concerti, possiamo dire di aver fatto esperienza di tanta polvere che alla fine è diventata pietra. Sono onorato di rappresentare la mia categoria. Quello che conta è dopo il Festival”. 

Oltre al consueto “Premio Assomusica 20017 è stato consegnato anche uno speciale riconoscimento ad Isoradio, il “Premio Assomusica ad Isoradio, per i suoi viaggi musicali”, per il lavoro quotidiano svolto a favore della musica italiana e degli artisti con attenzione particolare alla musica dal vivo.

“Grazie a tutti voi per seguirci nel bene e nel male nei viaggi che vedono come protagonisti i nostri artisti. Si spera che la musica dal vivo possa essere sempre più portatrice della musica italiana. Il premio è legato all’artista scelto tra i giovani che è votato dagli iscritti di Assomusica. E’ il secondo anno che premiamo un artista campano, mi piacerebbe che si portasse in scena una scuola napoletana che con la scomparsa di Pino Daniele un po’ è mancata. Ci sarebbe bisogno che la creatività e le doti artistiche paghino, nella maggior parte delle volte ciò non avviene perché tutto è basato sul business” - dice Vincenzo Spera.

“Vi sarà un nuovo format di musica con il 70% di musica italiana dedicato ai giovani. Per la musica dal vivo c’è anche una sorta di identità del premiato perché lo conosciamo. Maldestro lo conosciamo da tempo, il vedere che il cammino artistico non legato necessariamente a un talent possa arrivare ad un traguardo così importante ci rende orgogliosi. Appena la sua produzione ci consentirà trasmetteremo in rete il live, sotto la direzione di Carlo Conti e della Rai. Siamo contenti perché è un sintomo che qualcosa sta cambiando” - afferma Assomusica.

Assomusica è l’associazione degli organizzatori e dei produttori di spettacoli di musica dal vivo. Conta oltre centoventi imprese associate su tutto il territorio nazionale che coprono circa l’80% dei concerti dal vivo in Italia. Dalla nascita di Assomusica gli associati hanno promosso migliaia di concerti e manifestazioni a pagamento dall’estremo nord alle isole, con la presenza di milioni di spettatori.

Negli anni, il riconoscimento Assomusica è stato conferito ad artisti del calibro di Raphael Gualazzi, Marco Guazzone, il Cile, Nina Zilli, Arisa, Rocco Hunt, Kutso e a Chiara Dello Iacovo, premiata l’anno scorso, costituendo un ottimo presupposto per le loro carriere ed è la stessa cosa che l’Associazione augura anche al vincitore del “Premio Assomusica 2017”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.